Ballando con le stelle 8: i cachet della discordia

di Redazione Commenta

Il taglio dei compensi per i ballerini vip di Ballando con le stelle 8 da parte del Cda Rai ha suscitato reazioni contrastanti. Nino Rizzo Nervo ribadisce che è stato fatto il possibile per comporre un cast televisivamente forte non sforando con il budget di rete (Fonte Asca):

Anche se i programmi di intrattenimento sono finanziati dalla pubblicita’ e non dal canone, un’azienda di servizio pubblico come la Rai non puo’ non tenere conto del contesto in cui le decisioni vengono adottate. Oggi hanno giustamente prevalso la consapevolezza della difficile situazione economica del Paese e il rispetto per i sacrifici che gli italiani sono chiamati a fare. Non e’ stata una decisione facile e spero che non vi siano conseguenze sulla programmazione della Rai. Dico con franchezza, pero’, che mi sarei aspettato che anche altri in azienda avessero avuto maggiore sensibilita’ e si fossero posti il problema di opportunita’ che si e’ posto il consiglio di amministrazione: quelle proposte di cachet, cosi’ stridenti con la realta’ che stiamo attraversando, non dovevano neanche essere portate all’esame del consiglio, per di piu’ quasi alla vigilia dell’avvio della produzione del programma.

Antonio Verro si accoda sulla stessa linea di pensiero:

Come ho ribadito anche durante il Consiglio di ieri, in questo delicato momento per il Paese e per l’azienda, ritengo doveroso che la RAI, sulla questione dei compensi ai personaggi dello spettacolo, dia una segnale chiaro e concreto. Spero, per il futuro, in una politica aziendale sempre piu’ sensibile a questo tipo di istanze di natura etica che provengono dalla societa’.

Nel frattempo, apprendiamo da Renato Franco de Il Corriere della Sera a quanto ammontano (più o meno) i cachet dei famosi: Christian Vieri prenderebbe attorno ai 630 mila euro; Gianni Rivera si sarebbe accontentato (si fa per dire) di 480 mila euro. Sergio Assisi avrebbe ceduto alle lusinghe di Milly per 400 mila euro mentre Lucrezia Lante della Rovere avrebbe preteso 260 mila euro. L’ingaggio di Marco Delvecchio si aggira sui 140 mila euro. Ad Anna Tatangelo sarebbero andati ben 110 mila euro.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>