Ballando con Le Stelle 10, Notti Sul Ghiaccio 4: intervista esclusiva a Milly Carlucci

di Felice Catozzi Commenta

La finale di Ballando Con Le Stelle ha segnato il termine di un ciclo che racchiude 10 anni di edizioni condotte da Milly Carlucci: la presentatrice, al termine della diretta su Rai 1, ha rilasciato alcune dichiarazioni su questa stagione e su quello che sarà il ritorno di un altro talent show targato Ballandi, Notti Sul Ghiaccio in onda dal prossimo 21 Febbraio; dopo il salto, non perdete le rivelazioni della sempre elegante conduttrice.

Milly Carlucci ha innanzitutto commentato la vittoria di Giusy Versace (la nostra intervista esclusiva insieme al suo maestro Raimondo Todaro):

Giusy ci ha raccontato una bella storia, se c’è una caratteristica che abbiamo sviluppato in questi anni è che questo spettacolo non comprende soltanto il ballo, luci, colori, trucco e parrucco e tutto quello che fa sognare la gente a casa, ma è importante che arrivino messaggi positivi.

Rai 1 si rivolge alla famiglia, ai bambini, ai nonni, quindi bisogna avere la capacità di rasserenare e di proporre dei pensieri ottimistici e di apertura. Certamente, ci vuole anche tanto divertimento.

In questo senso, l’arrivo di Selvaggia Lucarelli ha ravvivato la scena:

L’ingresso di Selvaggia ha avuto il merito di dare voce anche a un altro modo di pensare del pubblico da casa, perché il pubblico si spacca tantissimo e allora è giusto che anche chi la vede diversamente possa esprimere la propria posizione senza dover necessariamente conciliare opinioni ugualmente rispettabili. Come per stasera, ad esempio, dove la giuria ha ritenuto dare alcuni voti secondo certi ragionamenti e preferenze e lei non era d’accordo e ha spiegato cosa l’avesse colpita. E va benissimo così, perché il mondo è bello perché non siamo uguali, viva il non pensiero unico! Viva le sfumature.

Non a caso, la presenza della Lucarelli è tra i nomi papabili nel cast di giurati/opinionisti di Notti Sul Ghiaccio:

Certo, io spero proprio di sì perché lei è una donna molto intelligente e, perché no, potremmo rivederla ancora nella prossima trasmissione. Da martedì inizia il lavoro per Notti Sul Ghiaccio, lavoreremo per comporre il cast ma non è sempre cosa facile mettere d’accordo agenti, produzione, la Rai. È un lavoro lungo dove purtroppo anche un sì da parte di un personaggio può trasformarsi in no, ma promettiamo belle sorprese come sempre.

Sul lato social di Ballando Con Le Stelle:

Per noi il pubblico dei social è molto importante, è una nuova frontiera e abbiamo trovato quest’anno un pubblico diverso da quello in cui Rai 1 è abituata a rivolgersi, siamo molto felici che il successo di Ballando venga confermato anche dalla rete. Il nostro compito è quello di abbracciare il più possibile il consenso del pubblico più vasto e in questa edizione siamo riusciti ad avvicinare anche chi solitamente non si sintonizza il sabato sera sulla nostra rete televisiva.

Infine, qualora Milly avesse potuto esprimere una preferenza su uno dei concorrenti di questa decima edizione di Ballando Con Le Stelle:

Mi vedo un po’ come un allenatore di una squadra di calcio, con tanti giocatori diversi e caratteristiche differenti. Si sa che uno soltanto vincerà il Pallone d’Oro, ma io tifo per tutti. Ho visto crescere molto ognuno di loro, ci vorrebbe una striscia quotidiana per raccontare i dolori, i sacrifici, la forza di volontà che ogni concorrente mette nella sala prove col proprio maestro. Per me i cinque finalisti erano tutti meritevoli della vittoria, Valerio Aspromonte poteva essere quinto come primo ma anche Giorgia Surina o Giulio Berruti o Andrew Howe. Sono fiera di tutti loro.

Photo Credits | Felice Catozzi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>