Boy Meets Boy: come fingersi omosessuali per guadagnarsi la fama

di Redazione Commenta

Oggi siamo al secondo appuntamento con i peggiori reality mai visti e vi presentiamo Boy Meets Boy, il primo show dove vengono organizzati gli incontri tra persone dello stesso sesso e in questo caso si tratta di uomini.

Nonostante ci fosse molta aspettativa attorno al programma, la delusione cocente è arrivata in seguito, quando la maggior parte dei partecipanti si sono rivelati dei finti omosessuali, giunti sul piccolo schermo soltanto in cerca della fama.

Lo show è andato in onda a Palm Springs a partire da luglio del 2003 sul canale Bravo e vennero mandati in onda un totale di sei episodi. Un ragazzo (James Getzlaff) doveva scegliere tra 15 pretendenti quello che sarebbe diventato un potenziale compagno di vita.

Presentato da Dani Behr, il programma arriva all’ultima puntata nella quale rimangono solo tre finalisti ma il problema principale è indovinare chi fra questi è realmente omosessuale e chi non lo è. Così, James sceglie Wes Culwell (il quale è gay) e si aggiudica così il premio e il viaggio con il suo nuovo compagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>