Come registrare lo schermo pc in poche e semplici passi

di pask Commenta

Conosciamo meglio un prodotto che potrebbe tornarvi utile anche coi reality

Piuttosto di frequente capita di voler registrare alcuni frame di un filmato che si riferisce all’ambito lavorativo, piuttosto che di un video tra amici. Insomma, in tutti questi casi, emerge piuttosto chiara la necessità di poter contare su un programma che possa garantire adeguato supporto rispetto a questo tipo di richiesta.

registrare lo schermo

I migliori strumenti per registrare lo schermo del pc

Per registrare la schermata dei computer con sistema operativo Windows, uno degli strumenti che si sono maggiormente diffusi nel corso degli ultimi tempi, risponde certamente al nome di EaseUS RecExperts. Si tratta di un software decisamente facile da usare, ma anche notevolmente intuitivo, che consente di registrare efficacemente e senza vari intoppi lo schermo del computer, in maniera tale da catturare completamente tutto ciò che viene riprodotto.

Tra l’altro, è proprio il periodo giusto per provare EaseUS RecExperts, dato che viene proposto in promozione, ad un prezzo estremamente vantaggioso, 9.90 euro, con uno sconto addirittura del 50% in confronto al prezzo normale di acquisto. Ovviamente, c’è anche la possibilità di provarlo in via del tutto gratuita, ma solo per un periodo di tempo limitato.

Come registrare lo schermo con EaseUS RecExperts

Uno dei tanti vantaggi di affidarsi a questo programma è sicuramente quello di poter svolgere l’attività di registrazione in maniera estremamente semplice e anche molto smart. Il primo passo è quello di provare a sfruttare la funzione Zoom, che permette di aumentare le dimensioni del contenuto della propria registrazione, in maniera tale da poterla visualizzare con più alta precisione ed efficacia. In che modo? Semplicemente schiacciando l’apposito tasto F10.

Tra le altre caratteristiche un po’ più particolari di EaseUS RecExperts, troviamo certamente la possibilità di svolgere la registrazione di una finestra bloccata. Cosa vuol dire? In poche parole, significa che l’utente ha l’opportunità di effettuare la registrazione dello schermo sia in una finestra che in un programma ben determinato, in maniera totalmente dipendente dalle attività e dalle varie finestre che verranno aperte successivamente sul pc. Inoltre, è da mettere in evidenza anche la presenza della comodissima funzione Spotlight, che consente di dare maggiore enfasi alle parti oppure a tutti quei dettagli che vengono considerati più rilevanti, semplicemente premendo il tasto F4. Infine, è bene sottolineare come il salvataggio del file registrato potrà avvenire scegliendo tra i tanti formati che vengono messi a disposizione, tra cui troviamo pure MOV, MP4, WMV, AVI e molti altri ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>