Cristiano Malgioglio attacca Giovanni Ciacci

di Felice Catozzi Commenta

La diatriba tra Cristiano Malgioglio e Giovanni Ciacci continua sulle pagine dei giornali, alimentata stavolta da alcune dichiarazioni della Malgy

Sono due personaggi televisivi che riscuotono molto seguito: il primo è Cristiano Malgioglio, protagonista di diversi reality e opinionista dei salotti Mediaset; il secondo è Giovanni Ciacci,nato da Detto Fatto con Caterina Balivo e sdoganato da Ballando Con Le Stelle: che non scorra buon sangue tra i due si sa e la Malgy non ha taciuto durante una recente intervista.

Malgioglio e Ciacci si conoscono da molti anni e non sembra che ci sia un’amicizia duratura; al contrario, sono diversi gli attriti mai nascosti o taciuti.

L’ultima stoccata è arrivata da parte di Cristiano Malgioglio che ha raccontato alla rivista Rolling Stone di non aver gradito alcune dichiarazioni che lo avrebbero accostato all’istrionico personaggio di Rai 2.

Malgioglio attacca Ciacci

Mi da molto fastidio quando dice che siamo rivali. Ma rivali di che cosa? La mia professione è l’artista, la sua è quella di apparire sui giornali, dicendo di amare contemporaneamente due uomini, di abbandonare due uomini. Poi con il suo cellulare si lascia fotografare con quest’altro ragazzo, dicendo che lo ama.

Cristiano continua:

Lui è solo uno che vuole apparire, incuriosire. Io voglio incuriosire il mio pubblico per il lavoro che faccio. Fra noi non c’è rivalità, è come paragonare lo shopping al mercatino delle pulci agli acquisti da Dior. Se deve essere rivalità, la rivalità allora è questa.

Giovanni Ciacci non ha atteso a replicare e l’ha fatto sul suo profilo ufficiale Twitter:

Specifico che vestire couture non vuol dire farsi fare gli abiti a Via Paolo Sarpi copiati dai Teletubbies con quattro paillettes false e old style.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>