Daniela Martani, non interessata a Matteo Guerra, è infastidita dal comportamento di Sara Varone

di Diego Odello 3

Daniela Martani non ci è rimasta molto male di aver frequentato Matteo Guerra solo per una settimana, quanto il modo in cui Sara Varone gliel’ha portato via. E’ questo quanto si evince dall’intervista che ha rilasciato l’ex concorrente di GF e La Fattoria a Diva e donna.

Daniela, che ha passato l’estate da single, racconta brevemente l’escalation che ha portato Matteo dall’essere la sua frequentazione ad essere il nuovo compagno di Sara:

Io e Matteo ci eravamo conosciuti una settimana prima dello spettacolo. Abbiamo iniziato una frequentazione con molta cautela: sono andata con i piedi di piombo, perché venivo da un’altra storia finita da due mesi e mezzo. Matteo è venuto a teatro per me. Calato il sipario, insieme siamo andati alla cena di fine produzione con tutto il cast.

L’avevo notata (Sara N.D.R.) in un atteggiamento particolare verso Matteo: lui alla fine mi ha riportato a casa. Il giorno dopo è partito, ci siamo sentiti sempre. Con il passare del tempo ho capito che Matteo non mi interessava più di tanto. Sara Varone, incurante del tipo di rapporto che avevo con Guerra, c’è uscita con i fotografi appresso. E nell’arco di ventiquattro ore ha dichiarato il suo amore per lui, anche se poco prima aveva detto altrettanto di un’altra persona. La Varone anche questa volta non ha perso la sua abitudine di interessarsi agli uomini delle altre.

Daniela, che nel suo cuore ha sempre e solo Massimiliano Dona (Gianfilippo Failla è già dimenticato e con Massimo Giletti sono solo amici), di Matteo dice:

Non sapevo chi fosse prima che venisse fuori come fidanzato di Manuela Arcuri. Ha un sorriso che ti conquista per la sua allegria e solarità, ma andando a fondo è ancora un ragazzino di 26 anni che ha voglia di divertirsi e di fare le sue esperienze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>