Elisabetta Canalis: “Mi sono sentita spiata nella mia vita privata”

di Sara Bianchessi Commenta

Elisabetta Canalis parla per la prima volta parla del processo che la vede presunta parte lesa e che vede coninvolti Selvaggia Lucarelli, Gianluca Neri e Guia Soncini come imputati con l’accusa di furto di foto e violazione delle mail di alcuni vip.  L’ex velina, intervistata dal settimanale Oggi, racconta:

Sono venuta a sapere che la mia casella di posta elettronica e gli account di condivisione cloud erano tenuti sotto controllo da persone estranee ai fatti ed evidentemente non autorizzate e ho iniziato a temere per la mia riservatezza perché qualcuno aveva violato un mio spazio privato.

La Canalis spiega di essersi sentita spiata:

Quando ho presentato denuncia e ne ho dato avviso ai miei contatti via email, con l’intendo di arginare la diffusione dei miei dati personali, gli autori dei reati ne hanno preso conoscenza e ne hanno fatto circolare una copia, dimostrando di avere ancora il controllo della mia casella di posta elettronica. Mi sono sentita spiata nella mia vita personale e privata, perché non avevo più la certezza di cosa fosse pubblico e cosa no.

Il processo inizierà il 19 giugno, staremo a vedere come finirà questa brutta vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>