Emma Marrone, parla nonno Leandro: “Voglio riabbracciare mia nipote dopo un anno e mezzo di lontananza”

di Redazione Commenta

Pensate che la vita dei vip sia tutta rose e fiori? Non sempre è così, ad esempio sembra che Emma Marrone abbia qualche problema in famiglia, a raccontare al settimanale Di Più di non avere più rapporti con la famosa nipote è nonno Leandro.Il nonno di Emma spiega cosa è accaduto:

Dopo il suo trionfo a Sanremo, l’anno scorso, è cambiato tutto. Con grande dolore, ricordo come fosse ieri il momento della rottura. Era una mattina di primavera e ho ricevuto una telefonata di mio figlio Rosario, il papà di Emma. Mi ha rimproverato perché avevo parlato della nostra famiglia e di Emma in interviste televisive e sui giornali: “Non sei tu quello famoso” mi ha detto accusandomi quasi di avere manie di protagonismo. Non volevo crederci: io ero e sono ancora orgoglioso di mia nipote Emma e mi piace esprimere a tutti, in paese e pubblicamente, la gioia per i suoi successi. Eppure, mio figlio mi ha fatto capire che Emma era infastidita dal mio comportamento e ha chiuso bruscamente la telefonata.

Il signor Leandro dice la sua anche sulla storia della nipote con Marco Bocci:

Se lei è felice, lo sono anche io. Ma, in tutta sincerità, sotto questo aspetto qualche perplessità ce l’ho. Sa, io sono un po’ all’antica: mi piacerebbe che mia nipote trovasse un marito distante dal mondo dello spettacolo. Un uomo con una vita regolare, visto che la sua è già abbastanza movimentata. E’ già stata scottata da Stefano De Martino, un ballerino sempre a contatto con belle ragazze che l’ha fatto soffrire quando si è messo con Belen. E ora, che cosa posso dirle di Marco Bocci?! Un attore, pure lui immerso in un ambiente ricco di tentazioni… Mi creda, mi auguro che sia l’uomo giusto. In ogni caso, non sono fatti miei.

L’unica cosa che desidera è riabbracciare la nipote:

Voglio soltanto il suo bene, voglio soltanto riabbracciarla, dopo un anno e mezzo di lontananza. Mi manca e sogno il giorno in cui tornerà a varcare la porta di casa mia con il suo bellissimo sorriso.

Forse però questa intervista non è il modo migliore per fare pace, non trovate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>