Fabrizio Corona torna a parlare di Silvia Provvedi e Belen Rodriguez a Mattino Cinque

di Felice Catozzi Commenta

Tornato dopo un periodo di reclusione, Fabrizio Corona torna su Canale 5 in un’intervista per parlare della fidanzata Silvia Provvedi e di Belen Rodriguez

Dopo l’intervista rilasciata poco tempo fa a Verissimo, Fabrizio Corona torna in tv ancora una volta su Canale 5 -stavolta ospite di Federica Panicucci a Mattino Cinque– per aggiornare il pubblico sulla sua relazione con la fidanzata Silvia Provvedi: sembra che tra i due sia tornata la serenità. Ma il paparazzo ha trovato anche modo di parlare nuovamente della sua ex, Belen Rodriguez.

Fabrizio Corona a Mattino Cinque

Corona, proprio a proposito della Rodriguez che nelle ultime ore sembrerebbe in crisi con l’attuale fidanzato Andrea Iannone, afferma:

È stata una storia importantissima.

 A me dispiace non avere questo tipo di rapporto con la mia ex moglie perché è la madre di mio figlio.

Con Belen è finita perché avevo davanti 13 anni di galera … sono una vita.

A proposito di Silvia Provvedi, invece:

Siamo tornati a vivere insieme.

Abbiamo preso una casa, adesso faccio il serio.

L’ultima litigata che abbiamo fatto è stata bruttissima, ci ha veramente separato e ha rischiato di far finire la nostra storia ma oggi posso dire che non siamo mai stati così bene.

Quando ero in carcere le avevo chiesto di sposarmi ma ora non accetterebbe e fa bene.

Parlando della dura esperienza della prigione:

É stata per me un’esperienza di vita che mi ha formato e mi è servita.

Oggi, sono un uomo migliore.

Non ho mai pianto ma ho avuto momenti di disperazione e di sconforto.

Ho avuto una vita così attiva che è come se avessi vissuto 150 anni, io non penso di arrivare a 54 anni, penso di morire prima dei 50.

Penso che morirò in modo clamoroso.

Infine, Fabrizio spende due parole sul rapporto con le donne:

Ero un malato cronico, da cura… Ora sono monogamo.

Adesso per fare l’amore ho bisogno delle sostanze, mischio tutta una serie di sostanze.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>