Francesco Pozzessere spiega la fine della storia con Flora Canto e si candida a tronista di Uomini e donne

di Redazione Commenta

Francesco Pozzessere spiega sulle colonne di Visto, perché la sua storia con Flora Canto, conosciuta a Uomini e Donne, è finita male, invece che con il matrimonio annunciato per agosto:

Il 26 dicembre io e Flora abbiamo litigato violentemente. Io cerco sempre di dire cose che non possono fare male, ma quella volta, accetato dalla rabbia ho esagerato. Così abbiamo passato il capodanno separati. A inizio anno ci siamo rivisti, ma non siamo più riusciti a chiarirci. Per un mese e mezzo non ci siamo neanche sentiti. Non c’è stato un vero e proprio motivo per discutere così animatamente.

Francesco riconosce che il problema principale della loro relazione era la distanza:

Tutti i nostri problemi erano dovuti alla distanza: avevamo due case, due negozi, due vite parallele, ognuno con le proprie realtà. La nostra vita era complicato dal punto di vista logistico.

Ora che si sono lasciati, lui vive a Roma (dove vive anche lei) e ammette che, non volendo più tentarci con lei, è pronto ad intraprendere l’esperienza di tronista se Maria De Filippi lo chiamasse:

Ero partito per fare quello,non certo per innamorarmi, poi però ho incontrato Flora e la nostra è stata una storia bellissima e coinvolgente. Di sicuro la più importante della mia vita. Doveva essere quella definitiva, ma non lo è stata. Però non mi arrendo e vado avanti per la mia strada.

Ovviamente auguriamo sia a lui che a Flora tanta felicità. Una cosa però non capiamo: come mai a gennaio era uscito un servizio in cui loro annunciavano le nozze, se loro il litigio già l’avevano avuto a dicembre? Perché se il problema che li ha fatti dividere era la lontananza ora che abitano entrambi a Roma non ci provano di nuovo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>