Giuliano Cimetti, Grande Fratello 11

di Diego Odello 34

Giuliano Cimetti, trentaseienne di Fino Fornasco (CO), è uno dei concorrenti del Grande Fratello 11.

Il ragazzo è il chiaccherato accompagnatore per signore, ex cassaintegrato che ha deciso di diventare gigolò (ma i parenti non lo sanno) per aiutare economicamente la sua famiglia.

Giuliano vuole una opportunità per ricominciare.

SCHEDA UFFICIALE

Età: 36

Data di nascita: 2 dicembre 1973

Luogo: Fino Mornasco (Como)

Vive a: Fino Mornasco (Como)

Stato civile: celibe

Altezza: 180 cm

Peso: 73 kg

Occhi: grigi

Capelli: castani

Segni particolari: 2 tatuaggi sul braccio destro raffiguranti due teschi e il braccio sinistro completamente tatuato con teschi che ridono

Segno zodiacale: sagittario

Studi effettuati: licenza media

Lavoro: operaio

Hobby e Sport: la sua passione è la moto, fa lunghi viaggi in compagnia delle sole due ruote; nel tempo libero ama ascoltare musica heavy metal e andare in palestra

Motociclista appassionato e amatore per necessità, Giuliano è un operaio tessile da due anni in cassa-integrazione, così da allora fa l’accompagnatore per signore (“è una parentesi della mia vita che spero finisca presto”). Si definisce suscettibile e spigoloso, “le persone mi rispettano perché conoscono il mio carattere”, ma sotto l’armatura da ‘rider’ indefesso nasconde un animo gentile e generoso: Giuliano si è occupato per molti anni di volontariato con persone con difficoltà psichiche e motorie. Inoltre ha conosciuto la sofferenza e le difficoltà sulla propria pelle, infatti, una malattia lo ha costretto a due trapianti delle cornee. E’ single, anche per via del suo lavoro attuale, e confessa di aver avuto “un po’ di storie ma mai serie, mi stanco subito, sono uno spirito libero”. Non nasconde però di avere un debole per le bionde e “per le donne con un look bizzarro e gentili”. Vive da solo e, pur avendo un buon rapporto con i genitori e un legame importante con la sorella, “non mi sono mai confrontato con loro, ho sempre risolto i miei problemi per conto mio, sono uno spirito indipendente”. La passione di Giuliano per le due ruote ha origini lontane, “a 8 anni sono salito sulla prima moto e a 14 ho iniziato a lavorare per comprarmi il motorino, poi crescendo ho avuto moto sempre più grandi”. In seguito, appena ha potuto, Giuliano ha deciso di partire da solo in moto per il santuario di Lourdes, che racconta esser stato “il viaggio della mia nuova vita”. Oggi il suo sogno più grande è comprarsi una moto Harley Davidson e trovare un lavoro a tempo indeterminato. Non rinuncerebbe mai alla sua uniforme da motociclista, agli stivali e alla giacca di pelle.

Partecipa a GF perché: “Sarebbe un’opportunità per una vita migliore”.

Commenti (34)

  1. giuliano…..ma rimettiti il casco!!!
    ma per piacere! ma non scherziamo. Ma chi ci crede!
    è inchiavabile!

  2. Ragazzi,io sono di Como ,Giuliano lo conosco dal 1990,andavamo anche in moto insieme in compagnia,si puo mettere tranquillamente in discussione tutto, ma Giuliano è quello che vedete,è VERO!!!!!!!!
    ASOCIALE, ANTIPATICO ECC………MA VERO!!!!!
    APPREZZATE QUESTO DI LUI, LA SINCERITA’ ………..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>