Giusy Ferreri porno, Gianni Sperti tronista, Marco Carta cantante: bufale dicerie e certezze

di Diego Odello 2

Giusy Ferreri, Marco Carta e Gianni Sperti: i loro nomi, in questi giorni, circolano sul web per motivi differenti, tra bufale, dicerie e certezze.

La Bufala: Giusy, seconda classificata a X-Factor e ora saldamente in testa alla classifica dei dischi più venduti in Italia, è stata oggetto di calunnia, in quanto qualcuno aveva caricato in rete un video porno sostenendo che la protagonista fosse lei. Niente di più falso secondo il suo fidanzato, Andrea Bonomo, che minaccia azioni legali.

La diceria: Gianni Sperti sembra che abbia raggiunto il limite d’età per poter ballare e potrebbe passare, in futuro, dietro la scrivania come insegnante della scuola di Amici di Maria e intanto nel suo futuro si vocifera di un possibile trono per uscire di scena anche da Uomini e Donne.

La certezza: Marco Carta ha tenuto un concerto ad Olbia, aperto da Simonetta Spiri, davanti ad un nutrito pubblico di giovani e meno giovani a cui ha voluto lanciare il messaggio di non arrendersi mai.

Commenti (2)

  1. In effetti Gianni Sperti ha lasciato tutti con il fiato sospeso quando in una delle ultime serate di Amici è “stramazzato” a terra in seguito ad una presa sbagliata….o più probabile ad una spinta troppo poco potente….però sul trono….ma, forse uscirebbe di più la sua personalità che da opinionista è sopraffatta da quella di Karina…
    e speriamo che con Marco Carta sia la volta buona che Amici riesca a tirar fuori un personaggio che duri….

  2. mado mi ricordo trp bene quella caduta…. francy si e spaventato un casi… ma credo ke sia stato gianni a sbagliare… e poi dai era una presa incasinatissima…. invece x marco sono contenta xke e l’unico cantante di amici ke ha fatto cosi tanta strada, cioe arrivare a sanremo nn e poco……..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>