Grande Fratello 10 day time 16 dicembre, Massimo e George litigano a distanza mentre Mauro fa il gallo nel pollaio

di Valeria Croce 1

Sono passati 51 gioni dall’inizio del gf 10 e i ragazzi tra una puntata e l’altra, tra una prova settimanale e l’altra, approfondiscono i rapporti tra loro. Non è il caso di Massimo e George che invece se ne dicono di tutti i colori a distanza: uno nel tugurio, l’altro in casa. Avranno modo di parlare faccia a faccia?

Giornata proficua per Mauro e per i suoi rapporti con le donne della casa. Mentre Massimo si strugge per l’amicizia finita con George, il trevigiano se la spassa tra piscina e sauna con le ragazze della casa, compresa Veronica. Regina del pollaio è però Sarah che pare abbia un debole per il buon Mauro.

Nel tugurio Massimo e Giorgio si preparano a spalare il carbone. I ragazzi devono riempire dei sacchetti di plastica con un kilo di carbone e disporli in una fila ordinata. Cristina si spaventa quando vede l’enorme quantità di sacchetti e di carbone con cui riempirli.

George e Massimo sono ancra lontani. Il principe discute con Veronica della situazione che si è venuta a creare. George è deluso dal comportamento dell’amico, si aspettava una parola di conforto e invece niente. Veronica cerca di difendere Massimo, dice che lui ha un cuore grande, che è un amico sincero ma George non sente ragioni.  Dal canto suo, Massimo nel tugurio, si lamenta della non sincerità dell’amico sulla questione con Carmela.

George si confida con Carmela, parlano di quello che è avvenuto durante la puntata e dei sentimenti che lei prova nei suoi confronti. Carmela non può rinunciare a vivere quello che il loro rapporto le dà, sarà lui a scegliere come muoversi e con chi stare, lei ci sarà sempre. Lui, in cuor suo sa che si risolverà tutto e poi, si volterà pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>