Grande Fratello 11, Alessia Marcuzzi crede negli amori della casa ed è delusa da Guendalina e Angelica

di Redazione 2

Foto: AP/LaPresse

Alessia Marcuzzi ha rilasciato un’intervista fiume ad Alfonso Signorini per Tv Sorrisi e Canzoni dedicata quasi interamente al Grande Fratello 11. La conduttrice definisce l’edizione del reality di quest’anno:

Un grande fotoromanzo popolare. Quest’anno hanno vinto le storie d’amore e i loro colpi di scena.

Alessia spende qualche parola per ogni coppia che si è formata all’interno della casa: crede nell’amore tra Davide ed Erinela (“Quei due si amano sul serio … credo che continueranno ad amarsi anche fuori dalla casa”), fa il tifo per la storia tra Margherita e Andrea (“Arrancano. Faccio il tifo per loro, ma non vedo lei molto innamorata. Risponde troppo male ad Andrea per amarlo sul serio. Margherita come genere è la donna che ama i maledetti, i bad boys, quelli che ti fanno soffrire: Andrea è troppo bravo ragazzo”), non ha più dubbi su Angelica e Ferdinando (“Sono sicura che avranno un futuro”), ed è incerta sul rapporto tra Rosa ed Emanuele (“E’ stata troppo innamorata di Davide. E forse, chissà, lo è ancora un po’”).

La Marcuzzi rivela i suoi favoriti, Andrea, Margherita, Rosa e Ferdinando, e bacchetta coloro che l’hanno delusa:

Quelli che sputano nel piatto dove hanno mangiato. Escono dalla casa e te li ritrovi su Facebook o negli altri programmi a sparlare di me, degli autori, del programma. Questo proprio non mi va giù. Due per tutti: Angelica e Guendalina. Se non sono più nella casa è solo perché il pubblico non le ha più volute: una regola, pare, difficile da accettare.

Alessia pensa che alcuni abbiano le carte in regola per lavorare nel mondo dello spettacolo:

Francesca ha una gran voce e ha già inciso per la Sony. Davide e Guendalina hanno i tempi televisivi giusti: potrebbero funzionare come opinionisti.

A proposito della conduzione del Grande Fratello 12 dice:

Deciderò solo alla fine. Venti giorni dopo aver partorito Tommaso ero già sul palco del Festivalbar con Fiorello. Tutto può essere. Io sono un po’ Blade Runner. Ma deciderò solo quando “lei” sarà nata.

Commenti (2)

  1. ma che cavolo c’entra blade runner??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>