Grande Fratello 11, Angelica Livraghi a Mondoreality: “Reputavo Guendalina mia amica. Io in confessionale senza mutande? Forse mi si erano spostate”

di Marziano Torresi 5

Angelica Livraghi, ultima eliminata dal Grande Fratello 11, è ospite di Mondoreality.

Togliamoci subito il pensiero, sei lesbica?

No, sono molto sicura della mia sessualità. Mi piacciono solo gli uomini e non ho alcun problema, non sono donna fobica, quindi baciare una donna o un’amica non una cosa sessuale per me.  È solo un gesto d’affetto e di scherzo.

Quella sera in cui Guendalina ti accusò di essere omosessuale, la prima cosa che le hai detto è stato “vogliamo dire come ti chiamavano qualche tempo fa?”. Adesso voglio sapere come chiamavano Guendalina…

Guarda, questo preferisco non dirlo. Io non faccio colpi bassi e non li farò mai. Non mi piace mettere in mezzo il fuori. Ti posso dire peste e corna di quello che è successo dentro e sono pronta a dirti la qualsiasi… il fuori me lo tengo fuori.

E cos’è successo tra te e lei?

È successo che pensavo fosse un’amica lì dentro perché me la sono ritrovata dal fuori, una conoscenza abbastanza forte di fuori, pensavo potessimo affrontare ancora meglio questa esperienza insieme e invece ho preso un bel calcio nel sedere. Mi è veramente pesato.

Perché gli altri ti hanno percepita come una persona falsa, finta buonista?

Perché loro hanno sempre avuto paura di me. Guendalina pensava che io sarei stata una delle possibili vincitrici, hanno sempre a livello di gioco avuto paura di me. Hanno avuto paura di una presunta bontà che hanno visto loro in me, io non mi sono mai dichiarata buona. Sicuramente più tranquilla e serena di quello che ho tirato fuori dentro la casa per forza di cose, perché dovevo farlo. Non ho mai detto di avere l’aureola in testa, l’hanno vista loro la bontà in me e ne hanno avuto davvero paura.

Perché la storia con Ferdinando è stata sempre messa in discussione, è stata giudicata come una strategia di gioco più che un reale sentimento?

Strategia assolutamente non è. Io ho vissuto un sentimento, un’attrazione, un amore sempre crescente nei suoi confronti. Ti dico che non sono entrata non volendomi attaccare a nessuno, purtroppo al cuor non si comanda e non ho assolutamente giocato con la storia di Ferdinando. Mi sono ritrovata sempre in questa situazione per la pulce nell’orecchio che ha messo Guendalina proprio perché era spaventata da una relazione. È molto giocatrice, molto astuta e sa le cose prima che avvengono proprio perché le studia alla perfezione… come ha studiato tutti gli altri GF.

Quindi ha studiato per bene le altre edizioni prima di entrare…

Tutte le edizioni e lo ha detto proprio “io mi vedevo 24 ore su 24 tutte le edizioni”. Lei sapeva cosa fare prima ancora di farlo e lo continua a fare. Spero che questo suo gioco venga menomato… l’unico modo per sbugiardare Guendalina è sé stessa perché gli altri non ci riusciranno mai, è troppo intelligente, troppo astuta. Solo da sola lo farà e spero che avvenga il prima possibile.

Cosa ne pensi del suo “pianto a secco”?

Ho visto anche tante lacrime con Pietro, quindi del suo pianto a secco ci credo veramente poco. Oltre che il suo pianto a secco c’è anche una strana ansia che riesce a trasmettere a tutti “ah no! Non ci credo. Oh Dio, oh Dio!” (imita Guendalina ndr) e non escono lacrime. È televisiva al massimo, hai presente la persona più televisiva che esista? È lei.

Tornando a Ferdinando, non credi di averlo usato?

Assolutamente no. Senza Ferdinando tanti momenti brutti non li avrei vissuti nella maniera adeguata, magari avrei retto molto meno. Servita di Ferdinando mai nella vita!

Con Ferdinando non ti sei concessa subito, però in confessionale ti sei presentata senza mutande…

Oh mio Dio, non lo sapevo.

Ti invito a guardarlo. Stiamo parlando della undicesima puntata in cui ti sei presentata in confessionale senza mutande.

Comunque voglio vederlo (ride ndr). Ti posso dire una cosa da quello che ricordo: non sono mai entrata in confessionale senza mutande, o mi si erano spostate o non lo so.

Sì, hai fatto tanto la casta e pura e poi sei entrata in confessionale senza mutande…

Non volevo assolutamente fare la casta e pura, non lo sono. Sono soltanto una ragazza che cerca di avere la sua intimità, che non significa andare in capannina davanti a tutta Italia… poi le cose sono andate così e sono anche contenta. Sicuramente di fare la casta e pura non ci ho mia provato e sicuramente non ho mai voluto andare in confessionale senza mutande, questo è poco ma sicuro.

Diciamo che nel tragitto queste mutande sono scomparse…

Sicuramente si erano spostate. Ti giuro che non è possibile, anche perché ho fastidio.

Chiusa la parentesi delle mutande, cosa ti piacerebbe fare in futuro?

Un film al cinema… Basic Instinct (ride ndr).

Un film hard, no?

Ah, ah (ride ndr). Mi piacerebbe fare cinema, più in là, se sono brava. Non lo so, non mi sono mai messa alla prova, sarà un lungo percorso.

Un calendario?

Sì, lo farei. Ecco perché ti dico non sono mai stata casta e pura.

Chi non sopportavi nella casa?

Ovviamente Davide e Guendalina non li sopportavo assolutamente, falsi, ipocriti, giocatori, sporchi.

Ultima domanda, sei mai stata ad Arcore?

No.

Ad una cena con il presidente del Consiglio non ci sei mai stata?

No. Assolutamente no.

Ci andresti?

No. Assolutamente no.

Commenti (5)

  1. Angelica … ROSICA!

    E non dicevi tu ”Che le persone che non ti sopportano sono fuori?
    Ops.. Ora fuori ci sei tu.. GRAZIE A DIO!”

  2. le domande su arcore potevate risparmiarvele non se ne può più di stà storia 😐

  3. rosica nn tanto visto che il televoto è stato truccato!!!!!!!!!!!!!!la codacons ha certificato che ci sono state irregolarità!!!!!!!

  4. @ sissi:
    Ma rosica anche tu va 😉

  5. ANGELICA E’ LA MIGLIORE BELLA DOLCE ED HA RAGIONE ALESSIA MARCUZZI E’ PURE BELLA ANCHE QUANDO PIANGE,,MA SI PUO’ AVERE IL SUO INDIRIZZO VORREI TANTO SCRIVERLE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>