Grande Fratello 11, Unione Nazionale Consumatori rilancia richiesta espulsione Guendalina Tavassi e torna sul Casting Online

di Redazione 3

Spread the love

Massimiliano Dona torna a parlare del Grande Fratello 11. Il segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori torna a chiedere l’espulsione di Guendalina Tavassi e dichiara:

Vedremo questa sera se RTI accoglierà la nostra richiesta di escludere dal programma televisivo ‘Grande Fratello’ anche Guendalina Tavassi, concorrente che ci risulta aver pronunciato in almeno tre occasioni espressioni blasfeme. Il programma di Canale 5 ha l’ultima occasione per dimostrarsi trasparente verso i telespettatori. Continuiamo a ricevere centinaia di lettere di protesta da parte dei telespettatori delusi dall’andamento del programma che proclama televoti, ma poi ne ribalta gli esiti con buona pace di chi ha speso anche solo 1 euro: alcuni ci hanno richiesto di assisterli nelle richieste di risarcimento per i televoti espressi, altri persino per il rimborso di quanto pagato per abbonarsi a Mediaset Premium. In effetti sembra proprio che quest’anno gli autori del reality abbiano intenzione di seguire il loro copione eliminando a piacimento concorrenti incolpevoli (Massimo Scattarella) o facendo entrare nella casa nuovi inquilini (Nathan Lelli) senza tenere in alcuna considerazione i voti espressi dai telespettatori spendendo quattrini nell’illusione di poter influire sul gioco.

Massimiliano Dona Rilancia anche sulla questione del Casting Online commentando il comunicato ufficiale rilasciato dall’ufficio stampa del Grande Fratello:

Sarà l’Antitrust a valutare la regolarità del casting on-line … Peccato che il concorso lanciato sul sito era denominato ‘casting’ e ha provocato una pioggia di voti a pagamento, dando luogo ad una vera e propria classifica: per mesi il programma del Grande Fratello ha invitato a votare per scegliere il nuovo concorrente ed oggi ci vengono a dire che i vincitori di questa gara non avrebbero avuto diritto ad alcunché? … Come organizzazione di consumatori non siamo interessati alle sorti di questi concorrenti, ma alla tutela di chi ha votato: con quale coraggio Endemol fa queste affermazioni davanti a tutti quelli che hanno espresso il loro a voto a pagamento?

Commenti (3)

  1. Quello che dice è più che giusto ed è sotto gli occhi di tutti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>