Grande Fratello 12, Ilenia Pastorelli: “Sto con Rudolf Mernone, ma la nostra vita privata deve rimanere tale”

di Sara Bianchessi Commenta

 Ilenia Pastorelli si è dovuta arrendere, la sua storia d’amore con Rudolf Mernone, suo coinquilino nella Casa del Grande Fratello 12, ormai è venuta alla luce in modo ufficiale. L’ex gieffina, che tiene molto alla sua privacy e non vuole sfruttare la sua relazione sentimentale per ottenere più visibilità, non risparmia una frecciatina ai coinquilini Vito Mancini e Sabrina Mbarek, rei di esibire troppo il loro amore.La modella romana, in un’intervista al settimanale Gossip, parla del suo neo fidanzato e della sua esigenza di ufficializzare il loro legame con un messaggio su Facebook:

Quella è la sua pagina e Rudolf è libero di scriverci quello che vuole, quello che prova. Probabilmente ha sentito l’esigenza di chiarire la situazione, forse anche per via della foto che è stata pubblicata, in cui ci baciavamo. Magari voleva anche esprimersi perchè non tutti vedono di buon occhio la nostra relazione, c’è a chi piacciamo e a chi no.

Ilenia spera che la storia con il bel rugbista continui ad evolversi:

La nostra storia è nata da un’amicizia e io e Rudolf ci vogliamo molto bene, poi si è evoluta e speriamo che si evolva sempre di più.

La Pastorelli e Mernone sono sempre stati discreti riguardo alla loro relazione a differenza di Sabrina e Vito:

Stanno dappertutto ma non vedo cosa ci sia da vantarsi. A me questa sembra una forma di spettacolo. Io e Rudolf siamo usciti da uno show televisivo, se così si può chiamare il Grande Fratello, ma la nostra vita privata deve rimanere tale. Non voglio diventare famosa perchè sono fidanzata con questo e con quello. Cercare popolarità in questo modo è davvero triste.

Una tipa con le idee chiare, non c’è che dire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>