Grande Fratello 12, Valentina Marconi: “Sono ritornata ad affettare la mortadella, ma non rinuncio ai miei sogni”

di Sara Bianchessi Commenta

Valentina Marconi, meglio conosciuta come Regina della mortadella, dopo l’esperienza al Grande Fratello 12, è tornata dietro al bancone del suo negozio, ma non per questo l’ex gieffina rinuncia ai suoi sogni.Valentina, in un’intervista al settimanale Visto, racconta il suo ritorno alla vita normale:

Subito dopo il Grande Fratello, con la stessa umiltà di prima mi sono rimessa ad affettare la mortadella, ma non rinuncio a nessun sogno. Anche gli altri ragazzi che hanno fatto la mia stessa esperienza nel reality dovrebbero vivere questo momento con la mia stessa semplicità. Invece mi sembra che molti di loro abbiano iniziato a prendersi un po’ troppo sul serio.

Il sogno dell’ex gieffina rimane la Tv:

Non ho problemi. La mia vita è qua. In questo paesino ho tutto: la famiglia, le radici, il negozio, gli amici. Sto volentieri dietro il banco ad affettare la mortadella, ma poiché sono una ragazza ironica, divertente, mi piacerebbe lavorare in un programma comico tipo Zelig.

La Marconi racconta che dentro la Casa l’atmosfera era pesante:

Dentro la Casa, però, non è stato così facile perché ho trovato un clima. ostile. Tolte poche eccezioni, Patrick, Franco e Kevin, gli altri hanno alzato una barriera nei miei confronti. In particolare Ilenia che proprio non mi dava confidenza.

Valentina parla del suo rapporto con Patrick:

Il modo in cui lo corteggiavo era scherzoso, per divertirci un po’ e per far ridere il pubblico. Mi dispiace che a un certo punto lui si sia un po’ raffreddato, altrimenti avremmo potuto giocare di più. E chissà quante risate ci saremmo fatti. Però voglio dirti una cosa importante: al Grande Fratello ho fatto la parte della … cozza, ma nella vita reale non sono così.

Se lo dice lei dovremmo crederci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>