Grande Fratello, Angelica Livraghi: “Ferdinando Giordano dovrebbe far seguire i fatti alle belle parole”

di Redazione Commenta

Nonostante sia trascorso ormai qualche mese da quando Angelica Livraghi e Ferdinando Giordano hanno messo la parola fine alla loro storia d’amore nata nella Casa del Grande Fratello 11 ancora non passa giorno senza che se ne parli. Questa volta è la bella romana che parla dell’ ex fidanzato e del suo futuro sentimentale.L’ex gieffina confida al settimanale Vero che il bilancio dell’anno appena concluso è positivo, nonostante le delusioni:

Il bilancio è positivo, mazzate comprese. La mia non è mai stata una vita semplice e non lo è tutt’ora, ma mi avete mai vista senza un sorriso?

Angelica ammette di aver sofferto per la rottura con Ferdinando e di non aver fatto nulla per nasconderlo:

Sono una persona vera e non ho bisogno di nacondere emozioni e debolezze.

La Livraghi accusa il suo ex di dichiarare di essere ancora innamorato di lei solo attraverso i giornali:

Lo dice a voi giornalisti. A me un discorso simile non l’ha mai fatto. Se i fatti seguissero le tante belle parole gli crederei.

L’ex gieffina nonostante tutto non si pente di aver seguito i suoi sentimenti:

Ho seguito i miei sentimenti, nel bene e nel male, di questo non mi pentirò mai, anche se le ferite sono ancora aperte.

Angelica ammette che c0è una persona nel suo cuore, ma di non sentirsi ancora pronta per una storia:

In questo periodo c’è una persona che sento molto vicina. Anche se non mi sento ancora pronta per una storia, posso dire si stare bene.

La Livraghi parla del riavvicinamento con la nemica-amica Guendalina Tavassi:

Ha saputo dimostrarmi affetto e mi è stata accanto in modo disinteressato. Diciamo che ci siamo date un’altra possibilità.

Non tutto il male viene per nuocere, per un amore che finisce c’è un’amicizia che ricomincia.

 

 


 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>