Grande Fratello, Simone Annichiarico: “Il primo GF poteva avere un sapore nuovo, poi hanno sostituito le persone normali con dei fighi da discoteca”

di Diego Odello Commenta

Foto: AP/LaPresse

Simone Annichiarico spiega la differenza tra la conduzione di Italia’s Got Talent, il programma di successo di Canale 5, e quella de La valigia dei sogni, il programma di nicchia di La7, in un’intervista rilasciata a Francesca D’Angelo di Libero:

Il talent di Canale 5 è un format internazionale, dove devi rispettare tantissime regole e non puoi muoverti come vuoi. Però mi sono divertito tantissimo a presentarlo, lo rifarei a vita!

Simone, che è stato contattato in passato per partecipare a La Talpa e a L’isola dei famosi (“Mi sono sempre educatamente defilato“), rivela di non essere tra coloro che apprezzano il genere del reality:

Il primo GF poteva avere un sapore nuovo, ma poi hanno sostituito le persone normali con dei “fighi da discoteca”. Nonostante le dichiarazioni d’intenti, è emersa la regia occulta sottesa al genere. La stessa regia occulta che esiste nella politica e adesso, purtroppo, anche nel calcio. Mi chiedo che cosa resti, di vero, nella vita. Dobbiamo riappropriarci delle cose vere, abbiamo bisogno di personaggi veri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>