Il Boss Delle Cerimonie, riassunto terza puntata: Felicia e Salvatore

di Melania Biolchi Commenta

Gli sposi di questo terzo episodio de Il Boss delle Cerimonie sono Felicia Vitiello e  Salvatore Del Sorbo. Si sono conosciuti sette anni fa e tra loro è scoccato un vero e proprio colpo di fulmine, così hanno deciso che i tempi erano maturi per fare il grande passo.

La famiglia della sposa è una vecchia conoscenza di Don Antonio e lui ci tiene a fare bella figura con loro, dunque si sincera con il genero Matteo che i preparativi per la cerimonia saranno particolarmente accurati e ricercati. Le due famiglie vanno a concordare i dettagli del ricevimento visto che i due sposi entreranno con una carrozza. Sono previste anche cure speciali per un ospite d’onore come Sau, il bulldog della sposa, che non può di certo mancare alla cerimonia.

Per Felicia è arrivato il momento di scegliere l’abito, che deve essere principesco come tutta la cerimonia. Dopo tre tentativi arriva quello giusto e anche il cane sembra approvare: con un corsetto impreziosito da pietre preziose e uno strascico lungo, la sposa è davvero soddisfatta della scelta.

La sera prima del matrimonio Felicia è molto agitata e dice alla madre che potrebbe ripensarci! Ma mentre si accende una discussione tra loro, sentono il rumore degli zoccoli di un cavallo provenire dalla strada: lei si affaccia ed è il suo futuro marito, Salvatore, che vestito da principe azzurro le porta dei fiori. Parte la classica serenata e il vicinato si accalca per vedere cosa succede e per approfittare del banchetto organizzato dai genitori della sposa.

Il giorno dopo è il momento delle nozze e dopo la cerimonia all’interno della chiesa di Gragnano, i due sposini lasciano i confort della macchina per salire sulla carrozza: l’ingresso trionfale al castello è assicurato. Gli ospiti sono già arrivati e inizia l’abbuffata.

Nello stesso momento lo staff del castello è chiamato a fare un brindisi per i 25 anni di attività in questo settore, ma la mamma della sposa ne ha già in mente un’altra per far lavorare ancora un po’ il maitre Ferdinando.

Visto che il tempo sembra reggere, Maria vuole che il buffet dei dolci sia spostato all’esterno, dunque gli organizzatori spostano fuori tavoli, sedie e cibo: dopo l’ennesima calca al buffet, partono i balli sfrenati e si conclude così la giornata di Felicia e Salvatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>