Il vento e le rose, il duetto tra Patty Pravo e Morgan testo e audio

di Redazione 2

Foto: AP/LaPresse

Girovagando nel web, mi sono imbattuto nell’inedita collaborazione tra Patty Pravo e il pirata Morgan sul brano sanremese, Il vento e le rose, contenuto nell’ultimo cd dell’ex ragazza del Piper, Nella terra dei pinguini.

Potrete ascoltare una vera chicca d’autore, che potrebbe essere già cancellata in giornata da Youtube, per non rovinare la sorpresa agli appassionati della serata dei duetti, prevista per venerdì. La sinergia tra i due interpreti, è qualcosa di straordinario. Dopo il salto, trovate l’audio ed il testo della canzone.

{democracy:298}

Senti chi bussa alla porta
sarà il soltio scocciatore della domenica
Ma no, tu non ti muovere
che stai benissimo su di me
Venti minuti d’amore
e sentire alla televisione di questa economia
mi vuoi o vuoi un altro caffè
dicevi che non si può e poi sei qui da me
E un giorno il cielo si aprirà
e mi racconterà che tu
tu sei un’altra illusione
ma fino a allora fammi vivere così
nell’incoscienza ormai di chi
confonde il vento con le rose
Giura, o forse è meglio di no
sarà l’ennesima voglia di nuovo
di questa vita mia
tra noi un letto e un caffè
chissà domani se sarà possibile
E un giorno il cielo si aprirà
e mi racconterà che tu
tu sei la solita illusione
ma fino a allora fammi vivere così
nell’incoscienza ormai di chi
confonde il sesso con l’amore
ma fino a allora fammi vivere così
nell’incoscienza ormai di chi
confonde il vento con le rose
Senti chi bussa alla porta.

Commenti (2)

  1. Aspettavo con molte aspettative, di vederli cantare insieme ieri, pazienza, ma c’è questo audio, grazie, e sono sicura che li vedremo esibirsi insieme, dopo il Festival.
    Patty è sempre lUna Grande, e Morgan meritava un rientro degno di lui!!
    L’interpretazione di Morgan, che attendevo con trepidazione, ha arricchito l’esecuzione del pezzo.
    Bellissima Canzone, Mille Grazie

  2. incantevole abbinamento di voci che si fondono in un amplesso malinconico. Spero anche io di vederli interpretarla. Francamente, non la ascolterei in una versione in cui mancasse l’apporto di Morgan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>