Isola dei Famosi 9: naufraghi

di Sebastiano Cascone 1

 Le dieci vecchie glorie dell’Isola dei Famosi hanno affidato a Tv Sorrisi & Canzoni, le proprie riflessioni alla vigilia della partenza per l’Honduras in vista della nona edizione del reality show di Raidue.

CARMEN RUSSO

Sono sempre stata una sostenitrice dell’Isola. è un reality molto più forte degli altri, è il più vero e autentico. Tornarci con Enzo Paolo mi mette un po’ d’ansia, lì si amplifica tutto, tra moglie e marito è meglio chiarirsi dietro le mura domestiche. Questa Isola la dedico a mia mamma di 83 anni che mi ha detto: “Ma chi te lo fa fare? Porta il parmigiano”.

FLAVIA VENTO

Sono sempre scappata ma questa volta non lo faccio. Spero di andare d’accordo con gli altri, in questo periodo storico non so se la gente ha voglia di veder litigare le persone. Il ricordo più bello è quello di dormire per terra sotto le palme con il suono del mare e le stelle. Mi spaventa solo stare lontana dai miei quattro adorabili cani.

DEN HARROW

L’Isola mi ha dato e tolto tanto, prima ero un po’ dimenticato e pero’, quando metti la tua vita in bella vista, vengono fuori molte rogne. Ora sono sereno, sono sposato da oltre un anno e mi sono preparato; ho smesso di fumare, sono stato dai monaci buddisti a meditare e mi sono allenato con gli ex compagni della Folgore.

VALERIA MARINI

Sento il bisogno di allontanarmi dalla realtà, evadere, io amo molto il mio Paese ma in questo momento scappare su un’isola deserta non fa male. E’ un qualcosa che ti libera da molti stress e schiavitu’. Non ho paura di niente, tirerò fuori la tempra sarda che ho ereditato da mia madre: nonostante il mio glamour ho un animo selvaggio.

CRISTIANO MALGIOGLIO

Ho bisogno d’evasione, sull’Isola ballerò e canterò, vorrei essere una specie di Sophia Loren. Sono felice perché posso dimagrire tanti chili e tornare con un corpicino da favola. Non penso di vincere, non credo riuscirò a stare tutto quel tempo. La mia paura? Non ho imparato a nuotare.

ARIANNA DAVID

E’ una sorta di rivincita su certe cose che la prima volta non mi erano piaciute, ero aggressiva e nervosa. Adesso sono cambiata, fare la mamma aiuta a combattere certe paure, ho due bimbi e lo faccio anche per loro. Certo, se un uomo va via due mesi per lavoro nessuno dice niente, se invece lo fa una donna…

ROSSANO RUBICONDI

L’Isola è lavoro, è divertente, non fumi, non bevi, sei a dieta, io in questo periodo sono stato all’estero e questo ha giocato a sfavore. Cosa mi spaventa? La fame (all’epoca ero dimagrito dieci chili) e la solitudine, la mancanza del mondo. Su cosa punto? Una grande pazienza, l’amore di mia moglie e un po’ di fortuna.

ALESSANDRO CECCHI PAONE

Siamo stati selezionati come quelli che hanno lasciato il segno e questa cosa mi ha fatto piacere. Mi spaventa la noia, sull’Isola non succede nulla, è stata l’unica volta nella mia vita che non avevo niente da dire nè da fare. Però è un’ottima occasione per pulire il fegato, i polmoni, la pelle.

ENZO PAOLO TURCHI

Spero di resistere di più rispetto alla scorsa volta, quando mi sono ritirato. Non sono uno che vuole vincere, sono un artista e per noi artisti non ci sono le vittorie, ci sono quelli bravi e quelli meno bravi. Molto spesso, però, vincono gli inesistenti, chi ha carattere lascia presto il segno.

AIDA YESPICA

L’Isola mi ha aiutato tanto per il lavoro, ma non mi sono fatta conoscere abbastanza, dopo sette anni voglio mettermi di nuovo in gara, far vedere che sono simpatica, una persona solare e alla mano. Ricordo la litigata con Antonella Elia, mi fanno ancora male i capelli. Stavolta vorrei che le donne stessero insieme e non litigassero.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>