Junior Masterchef Italia 3, vince Nicolò

di Sara Bianchessi Commenta

Ieri sera è andata in onda la finale di Junior Masterchef Italia 3. Se ve la siete persa ci siamo noi a raccontarvi che cosa è successo e chi è stato designato vincitore dalla giuria coposta dagli chef Bruno Barbieri, Alessandro Borghese e Gennaro Esposito.Junior MastrechefI semifinalisti Lorenzo, Aisha, Nicolò e Stefania Diamante sono a Villa Crispi sul lago d’Orta, dove hanno l’onore di cucinare alcuni tra i piatti più celebri dello chef Antonino Cannavacciuolo, giocandosi l’accesso diretto alla terza finale di Junior MasterChef. Nicolò si dimostra essere il migliore e accede direttamente alla finale.

 Il Pressure Test presenta 12 pentole di acqua a testa quasi al bollore, aceto e una montagna di uova. Vanno create quelle in camicia. Ogni concorrente ha un portafoglio di 30 minuti a cui vengono aggiunti 10 minuti per ogni uovo perfetto, quindi 60 minuti per Lorenzo, 70 per Stefania e 50 per Aisha. Questo tempo serve per partecipare alla prima asta in cui ognuno può usare il proprio portafoglio di minuti per aggiudicarsi una delle tre cotture in palio: fritto, al vapore o sottovuoto. Stefania è la seconda finalista. Eliminati Lorenzo e Aisha.

La sfida tra i due contendenti si basa su un menù completamente creato da loro e composto da quattro portate: antipasto, primo, secondo e dolce. Arrivano anche gli altri concorrenti e i vincitori delle prime due edizioni, Emanuela e Andrea, che danno una mano rispettivamente a Stefania e Nicolò. Nel finale arrivano anche i parenti

Il vincitore è Nicolò che si aggiudica una borsa di studio finanziata da Sky Italia e un viaggio a Dubai offerto da CartoonNetwork (canale 607 di Sky) con tutta la famiglia presso l’IMG World of Adventure, il più grande parco di divertimenti indoor al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>