Karima Ammar sta per incidere il suo secondo disco

di Redazione 2

Karima Ammar, terza classificata ad Amici 6, è una cantante italo-algerina dalla voce melodica che ha incantato e continua ad incantare tutti. La ragazza racconta a Ditutto la sua esperienza ad Amici.

Innanzitutto, Karima racconta di  aver vissuto dei momenti indimenticabili all’interno del programma, che consiglia di far provare a coloro che vogliono intraprendere la professione. Amici le è servito moltissimo nel farla conoscere ad una grossa fetta di pubblico e da allora sono state tante le gratificazioni ricevute.La più importante fra tutte, è stata la partecipazione al Festival di Sanremo 2009, con il singolo Come Ogni ora, che le ha permesso di duettare con due mostri sacri della musica come Mario Biondi e Burt Bacharach che ha arrangiato il suo brano. L’unica cosa che rifarebbe se tornasse indietro, è quella di partecipare al Festival con più leggerezza e divertimento.

La sua agenda è ricca di appuntamenti: Karima, infatti, sarà supporter (quest’estate) di Burt  Bacharach, Mario Biondi ed Anastacia. Dopo i concerti, inizierà a realizzare il suo secondo disco, che dovrebbe uscire ad autunno.

In bocca al lupo ad una cantante di grande talento!

Commenti (2)

  1. Karima è una collega di grandissimo talento ed è con grande piacere che ne parlo, la migliore che abbia mai sentito in questi 20 anni di musica italiana, credo che Anastacia non sia all’altezza di Karima detto sinceramente , le qualità di timbro,impostazione,espressione di Karima sono ad altissimi livelli.L’unico paragone che si puo’ attribuire a lei è Maria Carry, o Whitney Houston ovvero due mostri sacri nella musica.Per finire,Karima merita un palco da vera popstar e non certo un intermezzo di un altra cantante. Saluti a te Karima , sei già una star. Alex Korvis

  2. Dimenticavo scusatemi, sono 4 i mostri sacri : Celine Dion, Maria Carry, Whitney Houston e Alexia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>