Lele Mora rivela la storia d’amore con Fabrizio Corona e si prende il merito del successo di Simona Ventura

di Redazione Commenta

Dopo il carcere Lele Mora è diventato un uomo molto diverso, ma non rinuncia a riflettere sul suo passato e a togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Intervistato DiPiù, ha raccontato ancora una volta il suo amore per Fabrizio Corona e il suo rapporto professionale con Simona Ventura

 

L’amore che ho avuto con Fabrizio non era un amore sessuale, diciamo che era platonico, senza sesso, senza amore fisico. Amavo la persona, la sua compagnia, anche senza sesso. E comunque, hanno detto che sono omosessuale, in realtà sono un uomo bisessuale

.

 

Ha ribadito Lele Mora parlando del suo rapporto platonico con l’ex re dei paparazzi, attualmente in carcere. Ed è stato proprio a causa di Corona che Lele Mora ha rinunciato a uno dei suoi più importanti clienti, Simona Ventura. 

 

Tornando a Fabrizio Corona anni fa per lui ho perso una mia cliente importante, Simona Ventura. Simona mi aveva detto: “O me o Corona”. Non l’ho trovato giusto, avrei preferito se mi avesse mollato perché non le piaceva più come lavoravo. Invece mi ha messo davanti a un bivio e io ho preferito tenere vicino a me uno come Corona, che combinava molti guai, piuttosto che la Ventura che all’epoca, il 2007, era al massimo del successo.

 

Lele Mora non si pentito della sua decisione, ma fa notare che da quel momento in poi i successi della Ventura sono stati ben magri.

 

Sono passati anni, ma devo dire che, dopo di me, la Ventura non ha avuto grandi successi. Ha partecipato a X Factor, ma quello è un format, potevano metterci un’altra persona che se ne intende un po’ di musica e di televisione e sarebbe andato bene lo stesso.

 

Insomma la frecciatina a SuperSimo è stata debitamente lanciata.

 

 

Photo Credits | Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>