L’Isola dei Famosi 9, Nicola Savino: “L’isola non è in ostaggio del cast”

di Redazione Commenta

La seconda puntata de L’isola dei Famosi 9 ha fatto decisamente discutere soprattutto per le liti avvenute durante la puntata e l’aria di indisciplina generale che si è respirata tra i naufraghi. Tv Sorrisi e Canzoni ha interpellato Nicola Savino: il conduttore nega fermamente che siano i naufraghi a comandare.

Queste sono le dichiarazioni di Savino:

La situazione non è sfuggita al nostro controllo. Quest’anno, con la contrapposizione tra Eletti e Eroi, abbiamo violato la liturgia dell’Isola. La Casta decide il destino degli altri ed è un boccone amaro. Una metafora della situazione italiana. Non esiste il rischio che lo show diventi ostaggio del cast.

Nicola, inoltre, analizza caso per caso:

Rubicondi ha fatto le bizze ed è stato allontanato. Flavia Vento no: gli attacchi di panico sono terribili. Cristiano ha sollevato il problema dell’omofobia. L’ha fatto con uno stile scomposto ma è importante che se ne parli.

Riguardo alle critiche dello stesso Malgioglio che ha accusato il conduttore di non essere protettivo come Simona Ventura, Nicola Savino afferma:

Mi è parsa un’uscita poco carina e poco attinente a quanto accaduto. Sia io che Luxuria abbiamo stigmatizzato l’epiteto usato da Apicella nei suoi confronti.

La produttrice Ilaria Dallatana,  a riguardo, aggiunge:

Chi partecipa non viene indirizzato dagli autori su come comportarsi. Sapete a quante richieste di compromessi riguardo a cibo, coperte, sigarette, diciamo no… Anche a costo di perdere qualche elemento forte.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>