Lorenzo Crespi a Se… a casa di Paola: “A Ballando ci hanno messo sei anni per convincermi, una settimana per farmi lasciare”

di Redazione Commenta

Nel corso di una lunga intervista a Se… a casa di Paola, Lorenzo Crespi ha affrontato le tappe fondamentali della sua vita professionale e privata, toccando alcuni aspetti inediti al pubblico italiano. L’attore siciliano ha ripercorso la sua infanzia soffermandosi sul viscerale rapporto con la nonna e l’attaccamento morboso per la mamma, che ha difeso a 15 anni rischiando pure il carcere.

Uscito dalla galera, Crespi si è rimboccato le maniche stabilendosi tra Roma e Milano per poter inseguire il sogno di affermarsi nel campo della recitazione. Ha, inoltre, chiarito che è stato prosciolto da ogni accusa per lo scazzottamento sul set di Capri avvenuto in difesa di una donna importunata da un gruppo di camionisti. C’è tempo, anche per ricordare, la breve ed intesa parentesi di Ballando:

Vorrei spezzare una lancia a favore della giuria, che non mi ha dato mai voti bassissimi. Però, faccio notare che ci hanno messo sei anni per convincermi a partecipare ed una settimana per farmi lasciare.

Cosa si sarà rotto del collaudatissimo ingranaggio del talent show condotto da Milly Carlucci? Nel frattempo, Crespi ha fatto sapere che è impegnati in nuovi progetti lavorativi top secret e che si sta occupando di alcuni progetti sociali per salvare gli adolescenti dalla strada attraverso attività ludico-ricreative come il calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>