Maicol Berti: “Parteciperei a Uomini e Donne perchè spero di incontrare qualcuno che mi faccia perdere la testa”

di Sara Bianchessi Commenta

Maicol Berti, ex concorrente del Grande Fratello 10, dove fu il primo a dichiarare apertamente la sua omosessualità, parla di matrimonio gay, di Uomini e Donne e di tanto altro.BertiL’ex gieffino, intervistato da TvBlog, racconta quali sono state le reazioni quando è uscito dal reality:

C’è stato un mix, devo essere sincero. La maggior parte erano cose positive, non mi sarei mai aspettato di essere così simpatico o piacere a tante persone. Dall’altro lato della medaglia, c’è, però, chi ti ama e chi ti odia. Non è stato facile, soprattutto all’inizio perché le critiche sono state tante.

Maicol parla della sua vita privata:

Quale vita privata? C’è esiste? Non saprei nemmeno rispondere a questa domanda perché è praticamente inesistente. Male…

Berti, come quasi tutti i ragazzi della sua età, usa applicazioni social per conoscere nuova gente:

Sì, le uso perché sono un ragazzo normale, come tutti gli altri. Non ne faccio un uso spropositato o come la maggior parte delle persone che sono su quella chat…Non ho quasi mai incontrato… Non è che mi piaccia così tanto. Fondamentalmente non mi riconoscevano perché cerco persone più grandi di me, sui 35, 40 anni. Quelle due persone che ho incontrato non mi hanno riconosciuto o qualcuno non ci credeva che fossi io e mi ha bloccato.

L’ex gieffino confida di essere stato vittima di offese e discriminazioni:

Di omofobia te ne posso parlare sulla mia pelle ma di offese verbali, mai fisiche, per fortuna. Quando ero più piccolo sì, quando ero a scuola… Tutte cose “futili” che passano in fretta o comunque ci provi, almeno. Ho saputo che a Ferrara hanno picchiato un ragazzo, poco tempo fa, perché era omosessuale. Penso queste persone, gli omofobi, siano la feccia, della feccia della feccia. E credo che l’omofobo più incallito sia il primo gay dentro e per nascondere la sua omosessualità sfoghi la sua rabbia su di noi che non abbiamo avuto problemi a dichiararlo o il coraggio di farlo.

Maicol dice la sua sulla legge sulle unioni civili:

Sono molto favorevole al matrimonio, al fatto che tutti si possano sposare, indipendentemente che siano etero o gay. Tutti possono avere una famiglia, devono essere felici. L’amore è amore, non ha sesso. Parto da questo… che poi io possa sposarmi in futuro, non so, perché non credo molto nel matrimonio e non mi vedo sposato. Mi manca la materia prima, magari per quello. In futuro non so, quando mi innamorato le cose possono cambiare… Non ci spero però vedremo.

Berti ribadisce che parteciperebbe al trono gay di Uomini e Donne:

Devo essere sincero, mi hanno fatto un’intervista mesi fa, se andrei, se mi sarebbe piaciuto partecipare e confermo che per l’Italia sarebbe una botta, positiva e negativa. Positiva perché sarebbe un trono come tutti gli altri. Per 10/15 anni abbiamo visto ragazze e ragazze che cercavano uomini e donne mentre ora, finalmente, vedremo una donna che cerca una donna o un uomo che cerca un uomo. E sarebbe la normalità perché cercano l’amore. Dico che sì, mi piacerebbe partecipare per cercare di vedere le cose in modo più positivo. Credo ancora nell’amore ma non così totalmente negli uomini. Ho perso questa cosa di volermi innamorare anche se spero di incontrare qualcuno che mi faccia perdere la testa. E’ come se fossi in una sorta di cambiamento, sembro un po’ asessuato, mi piacciono tutti ma quello che ti prende mentalmente e fisicamente… non è ancora arrivato. Mi piacerebbe riprovare quella sensazione, sentire ribattere il cuore.

Lo ritroveremo presto sul trono?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>