Manuela Boldi a Mondoreality: “L’Isola mi ha cambiata. Con Domenico Nesci siamo solo amici”

di Sebastiano Cascone Commenta

 Manuela Boldi, figlia d’arte del Cipollino nazionale, ci racconta l’esperienza come concorrente de L’Isola dei Famosi 7, il rapporto con il padre, l’amicizia speciale con Domenico Nesci e i progetti futuri con la stessa schiettezza e simpatia di sempre.

Ciao Manuela. Cosa ti ha spinto a partecipare ad un reality come L’Isola?

Ho accettato di partecipare all’Isola dei Famosi un po’ per “sfatare” il “mito” che i figli di papà sono solo viziati ed incapaci di vivere con delle difficoltà, senza le comodità di una vita “normale”… quante volte mi son sentita dire alle spalle “..si..quella è la figlia di Boldi.. sarà viziata chissà come..”, e infatti, quante volte pur sapendo di non essere viziata, ho sofferto, se così posso dire, per il pensiero che la gente potesse avere di me. Col tempo, crescendo, ho imparato a fregarmene del parere della gente però, vista l’occasione, mi son detta “perché no…affrontiamo questa avventura, sia mai che finalmente le persone capiranno che essere figli di personaggi famosi, non sempre vuol dire essere viziati”. Ma il mio voler partecipare all’Isola era dovuto anche alla voglia di una mia esperienza personale. Vedendo le edizioni passate, sentendone comunque parlare, si è sempre saputo che l’Isola è un’avventura tosta, dura…avevo bisogno di tornare a provare emozioni da anni ormai a me sconosciute e così, bhè, le emozioni come si è visto, le ho ritrovate...nel mio “passaggio breve” non mi avete quasi quasi visto che piangere !!!…mannaggia a me…

Che ricordi hai della tua avventura a Corn Island?

La prima cosa che ricordo è il rumore del mare e del nulla intorno a noi..ed il cielo stellato che si vedeva appena tramontava il sole..pazzesco.. .e’ una situazione così surreale.. ricordo anche la sera, quando con Daniele e Guenda, ci buttavamo in branda ed il silenzio era così forte da sentire i piccoli granchietti che passeggiavano allegramente sulla sabbia..mmmm..che paura che mi venissero addosso ! A parte questi ricordi di sensazioni ed emozioni, tutto sommato è stata, seppur ripeto breve, una bellissima esperienza… vivere come ho fatto, insieme alla famiglia McCoy era bello. Stavo bene. Tanti mi hanno chiesto se potessi tornare indietro se ugualmente me ne sarei andata…ad oggi posso dire che se fossi potuta restare tutta la durata del programma su quell’isola si, penso che sarei restata.. se in una settimana avevamo costruito un tavolo, un gazebo, pitturato le capanne, scartavetrato una barca…cavolo, in 2 mesi mettevamo su un villaggio vacanze!

Essere entrata nel reality come Figlia di…, non è stato, inizialmente, un handicap agli occhi dei telespettatori?

Sicuramente ! Anche perché le nostre clip di presentazione insomma.. mi metto nei panni di un telespettatore che mi vede per la prima volta e alla domanda cosa ti mancherà di più sull’isola mi sente rispondere il phon e l’aria condizionata bhè…io stessa mi sarei data della viziata ovviamente. Era proprio una sfida che avrei voluto vincere e farmi conoscere per come sono…prima di tutto la Manu, poi la figlia di Massimo Boldi. Le cose sono andate come sono andate…dal mio ritorno però, credo che tutto sommato, la mia settimana “di lavori forzati”, in parte abbia trasmesso il mio essere una ragazza come tante altre.. Tuttora la mia pagina di Facebook per esempio è un continuo richieste di amicizie con tanti messaggi da parte di persone che mi mostrano affetto…non me l’aspettavo, è bello e gratificante…Giorno dopo giorno diventano sempre di più…cerco di rispondere a tutti ma loro sono tanti tanti ed io…una sola. Però prima o poi la risposta arriva a tutti, prometto!

Quali aspetti caratteriali di te il pubblico da casa non ha avuto modo di conoscere a seguito del tuo rapido abbandono della trasmissione?

Alla fine da casa non mi hanno vista che piangere e commuovermi per qualsiasi cosa.. ecco, non ho avuto modo di far conoscere la Manu come una persona che sa anche sorridere, anzi… soprattutto sorridere…sono una grande casinista, un po’ pazzoide, compagnona, talvolta colta dalla sindrome della cosidetta “stupideira”.. testarda e permalosa..insomma…chi mi conosce bene dice che ho un “bel caratterino”.. diciamo una bella peperina…

Hai detto di aver partecipato al programma per recuperare il rapporto con tuo padre Massimo. Come va adesso?

E’ una domanda alla quale ho già risposto mille volte mananggia…e mi viene da sorridere mentre rispondo perché, mi sembra quasi quando mi chiedono “Ma è vero che tuo papà e De Sica hanno litigato?”.. ah !.. come rispondo quando mi chiedono questa domanda anche nel mio caso dico.. non c’è mai stato nessun rapporto da recuperare…mio padre è sempre stato la persona eccezionale che è tuttora…assolutamente non avevo partecipato al programma con la speranza di “recuperare un rapporto” che non era mai comunque venuto a mancare. Diciamo solo che da qualche anno a questa parte, avevamo due modi differenti di vivere la vita, abbiamo preso due strade diverse ma sempre sulla stessa lunghezza d’onda…ora le strade sono tornate ad essere le stesse…con mio padre il rapporto è ottimo, come quello che può esserci tra padre e figlia.. forse ora che sono “grande” è ancora migliore e posso considerarlo come “il mio miglior amico” al quale chiedere e dare consigli su tutto…

Nelle ultime settimane tiene banco su tutti i giornali di gossip, la storia di una presenta gelosia di Silvia Zanchi nei confronti del fidanzato Domenico Nesci, con cui hai legato tantissimo fuori dalle telecamere. Cosa c’è di vero in quest’amicizia speciale?

Mi sembra tanto una situazione alla “Beautiful” mamma mia… No aspetta però, non perché proprio come Beautiful ci sono strani intrecci amorosi.. è per gli articoli che leggo, soprattutto i titoli… Di vero c’è tutto. E quando dico tutto intendo dire che veramente io e Domenico siamo solo ed esclusivamente amici e che tra noi non c’è stato nulla, e mai ci sarà. Fin da quando ero piccola ho sempre legato di più con i maschi che con le donne, non so come mai. Con Domenico mi trovo bene perché diciamo che è un po’ come se fosse me ma al maschile…abbiamo tante passioni in comune a partire dalla voglia di stare in mezzo alla gente, al chiacchierare fino a diventare afoni, all’amore per la “bella vita”, al divertirsi, ad affrontare le giornate con ottimismo fino ad arrivare alla passione per la cucina (insieme abbiamo anche fatto delle videochat di cucina, ci siamo diverititi tantissimo! – un video è caricato su Youtube (cooking videochat). Detto questo però stop, sono single e ahimè…sto ancora aspettando il cosiddetto “principe azzurro”. Tutta questa storia infatti mi rattrista…Silvia è una brava ragazza, leggere la sua lettera settimana scorsa sul settimanale “Dipiu” mi ha lasciata un po’ stupita…non ho mai sopportato le persone che si intromettono nelle relazioni sentimentali…io davvero, non ho fatto nulla quindi..bho…mi è spiaciuto leggere abbia sofferto. Ma la colpa, se di colpe vogliam parlare, non è mia… evidentemente non sono fatti per stare insieme però questo, non posso di certo dirlo io…se Domenico mi cerca che ci posso fare?…non so dire come va il loro rapporto perché con me non ne parla…dovreste chiedere a lui.

Prima di sbarcare in Nicaragua, ti sei messa alla prova con The Box Game, quiz notturno di Italia 1. Sogni ancora di condurre un programma tutto o speri di lanciarti nella recitazione seguendo le orme paterne?

Il mio “ingresso” nel mondo dello spettacolo risale al settembre 2004 con la radio (RTL 102.5), quindi il mio esordio è stato come speaker radiofonica, poi c’è stato il passaggio alla conduzione tv appunto di “Box Game”, a seguire ho partecipato all’unica edizione italiana del “Saturday Night Live”, iniziando così le vesti di “attrice-comica” per finire l’anno passato con la fiction “Fratelli Benvenuti” (in onda al martedì, su rete 4 alle 21 fino a metà agosto). C’è stato anche un intermezzo in tutto questo come cantante, se così posso definirlo, un progetto che risale a circa 3 anni fa, avevo inciso una canzone dal titolo “Estate da Diva” , e si trattava di una canzoncina estiva stile “una Paris Hilton col fare di Bridget Jones” per intenderci ecco.. e’ sempre nel cassetto, sia mai un giorno la sentirete come “stacchetto” delle Veline..mah…mai dire mai…Ho scritto anche un libro, che è anche lui tuttora nel cassetto.. riguarda un’esperienza personale che ho vissuto qualche anno fa, proprio per questo non so se farlo leggere ad una casa editrice.. adoro scrivere, diverse volte ho anche pensato di fare la giornalista…però anche qui, non è mai troppo tardi..quindi mi ripeto..mai dire mai…Questo breve riassunto per dire che ho provato quasi tutto, radio, show tv ,cantante e fiction.. mi manca solo di mettermi alla prova come “ballerina” e poi il circolo posso chiuderlo… ah! Come quindi si può ben capire, ancora non so esattamente cosa mi piacerebbe fare “da grande”.. io mi sono data un “ultimatum”: ho 29 anni, a febbraio dell’anno prossimo saranno 30. Ho quindi ancora qualche mesetto per schiarirmi le idee (..magari un’altra isola potrebbe aiutare?!). Come si dice, il primo amore non si scorda mai, quindi, in assoluto, la radio è la via che più di tutte vorrei ancora percorrere… sono in attesa di alcune risposte per la serie “le faremo sapere..”…io attendo fiduciosa.. le cose se devono succedere succedono.. e se nn succederà nulla di quel che spero, chiudiamo baracche e burattini e via.. il sogno più grande, quello di diventare madre, realizzerà tutti i miei desideri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>