Marco Carta: multa e decurtazione di 5 punti dalla patente. La replica: “Assurdo”

di Redazione 10

Multa di 80 euro e decurtazione di cinque punti della patente per Marco Carta. Il vincitore della settima edizione di Amici di Maria De Filippi, secondo quanto riferisce il sito Leggo, sarebbe stato protagonista di una serie di situazioni di pericolo a Quartucciu, in provincia di Cagliari, ove il giovane cantante ha realizzato un live lo scorso 2 settembre. A raccontare la vicenda è Simone Paini, assessore della Protezione Civile del Comune di Quartucciu:

Il signor Marco Carta già al suo arrivo nel pomeriggio, ha creato situazioni di pericolo avvicinandosi alle persone in attesa di entrare al concerto, chiedendo che la sicurezza venisse allontanata, e creando nel contempo scompiglio, con diverse persone che sono state soccorse dalla Misericordia per malore […] Per quanto riguarda la presenza di persone sotto il palco (in questo caso parenti e amici dell’artista) sia il piano di sicurezza, che elementari regole di svolgimento delle manifestazioni non consentono che nessuno possa assistere all’evento in quella posizione, ad eccezione delle persone addette alla sicurezza. In aggiunta l’ingiustificato ritardo di inizio del concerto, non ha consentito ai partecipanti alla manifestazione di poter usufruire del servizio di autobus navetta messo a disposizione dal Ctm per le 00.15.

Paini prosegue:

L’artista ha inoltre commesso palesi violazioni al codice della strada, prima del concerto, sostando con il suo autoveicolo sulle vie di fuga e non utilizzando l’uscita di servizio prevista per gli artisti ma passando sul prato in cui era già presente parte del pubblico. A nulla sono valse le richieste opposte fatte dalla security e dalla polizia municipale ed al termine, il cantante, probabilmente preso dal nervosismo o da mania di eccessivo protagonismo, ha effettuato una pericolossima uscita a grande velocità dall’area in cui ancora era presente del pubblico, rischiando di investire alcune persone. Per tale motivo, la polizia municipale di Quartucciu ha emesso un verbale per violazione dell’articolo 141 comma 3 e 8, che prevede una sanzione di 80 euro più una decurtazione di 5 punti dalla patente.

L’attaco finale recita così:

Non ci si aspetta da un giovane artista, che dovrebbe dare il buon esempio, un simile atteggiamento, che non può avere alcuna giustificazione. Proporrò nella prossima Giunta Comunale, di patrocinare un corso di educazione, umiltà e buone maniere, e di regalarne l’iscrizione a Marco Carta, che ha dimostrato di averne immediato e urgente bisogno.

Carta sulla sua pagina Facebook ha commentato la vicenda così:

Essere giornalisti vorrebbe dire essere informati, essere giornalisti teoricente vorrebbe dire dare la possibilità alla gente del sapere, si da per scontato (intendo la verità)
Un grande plauso ad una certa giorgia daga (giornalista dell’Unione Sarda, Ndr) che disinforma l’opinione pubblica con dipinti surreali del mio live di ieri sera dando addito ai corrotti.
Questo é il risultato di chi è in serie B ed ha bisogno di questi fatti per scrivere un articoletto.
Perché per me la musica non è mai passata in secondo piano.

Ed ancora:

per fortuna che c’è Andrea. (rokyblade)
SOLITAMENTE RIPRENDE ININTERROTTAMENTE TUTTO IL CONCERTO… VEDIAMO CHI HA FATTO COSA.
l’invenzione delle sgommate è il top! mai sentito nulla di così assurdo!
mi hanno fatto passare loro sul prato e i testimoni sono tanti, e poi i camion per montare il palco hanno volato??

Infine, ha lanciato un appello:

Qualcuno ha cortesemente le riprese del dopo prova? quando sono andato via con la macchina (a 5 km orari) sul prato con la security che mi indicava la strada?? sarebbe fondamentale. grazie chi ce l’ha mi contatti al più presto! grazie world… grazie per essermi cosi vicini!

 

 

Commenti (10)

  1. io c’er0…ma quante bugie dette…..la verita’ verra’ a galla…….

  2. Marco Carta a Quartucciu: l’opinione del vero protagonista… il pubblico pagante!

    In attesa di leggere un comunicato ufficiale dall’entourage di Marco Carta, che possa ben rispondere a quanto oggi 3 settembre 2011 ha dovuto subire l’artista al quale è dedicato il nostro Fan Forum, siamo qui a portare la testimonianza di decine di nostri utenti mobilitatisi da tutta la penisola isole comprese per assistere all’atteso concerto di Marco nella sua città… coloro che dal sogno di ieri sera si sono svegliati oggi nel bel mezzo di un incubo!

    Il nocciolo della questione non è tanto cosa sia successo nei 10 minuti che hanno dato il via a questa gogna mediatica… Marco ha chiesto che i suoi parenti potessero rimanere dove erano, la security non era dello stesso parere, uno scambio di opinioni + un break durato 10 minuti ed il concerto è ripreso!

    Il punto è perché di un concerto di oltre 3 ore non si sia raccontato altro che quei 10 minuti?
    ecco l’articolo che racconta la cronaca di una serata nella quale nessuno dei presenti paganti si ritrova >>> http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo.aspx?id=234056&paging=2
    Perchè sia stata data voce a chi aveva qualcosa da dire solo su quei 10 minuti a discapito di una recensione dignitosa (positiva o negativa che fosse) ad un concerto a noi non è dato saperlo…

    E’ questo l’articolo che ha scatenato la reazione di Marco! Possibile che del mio live, della mia performance di 3 ore non si parli nè nel bene nè nel male?
    questo ha spiegato Marco intervenendo a Radiolina potete ascoltarlo qui >>>> http://www.radiolina.it/media/18/13150498809860/marco_carta.mp3

    Perchè si parla di pubblico scontento, qualcuno si è preso la briga di chiedere al pubblico pagante impressioni sul concerto??
    Si qualcuno si solo Radiolina che stamattina dopo essere stata sommersa di sms ha dato voce a chi era presente alla serata >>>> http://www.radiolina.it/media/18/13150479601440/cartine.mp3
    nessuno ha avuto da ridire sulla serata!!! per tutti la musica è stata sempre in primo piano ieri sera a Quartucciu!!!
    E’ questa la stessa testimonianza dei nostri utenti! Di chi con sacrifici e passione ieri ha affollato lo stadio di Quartucciu!!!

    Riguardo al servizio navetta che era stato previsto appositamente per il concerto, non sono stati quei 10 minuti o come si legge il ritardo nell’inizio del concerto (che è iniziato alle 22:00 come solitamente iniziano tutti i concerti a dispetto dell’orario riportato sui biglietti)
    a non dare la possibilità ai partecipanti di usufruirne come si afferma qui >>>> http://www.libero-news.it/news/813962/Musi…arco-Carta.html
    certo Marco Carta non poteva prevedere la sospensione di oltre 20 minuti causa pioggia!
    (gli orari a cui facciamo riferimento sono rinvenibili nel topic delle news ricevute live durante il concerto nel nostro forum)

    Ci si chiede poi come possa un amministratore, fregandosene della privacy di un cittadino, comunicare pubblicamente che a Marco Carta sia stata effettuata una contravvenzione (agevoliamo la fonte >>>> http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/234089) per qualcosa che ha colto l’artista di sorpresa visto che quel passaggio “vietato”, che egli avrebbe percorso con la propria macchina, gli era stato indicato dalla sicurezza?

    I nostri utenti hanno visto ben altro… hanno respirato musica e per tutti è stata una serata indimenticabile!!! Le oltre 2000 persone che erano lì sono andate via più che soddisfatte, felici per la serata che avevano trascorso insieme a Marco!

    Qualcuno ne ha parlato????

    Per chi la musica è passata in secondo piano, se nessuna voce dal “pubblico pagante” si è levata in termini di proteste o altro???

    La cronaca di cosa è stata fatta???

    Non ci siamo soffermati appositamente su quanto ci è stato testimoniato riguardo ai problemi avuti con la security anche prima del concerto perchè questa nota non nasce per far polemica, si era lì per condividere un’emozione, imprevisti e fraintendimenti sono da mettere in conto!

    Ci sarebbe tanto e tanto altro da dire sui disguidi legati a questo concerto già in fase embrionale…

    Non è nostra intenzione ergerci ad avvocati difensori o accusatori, ma l’intenzione è ristabilire un po’ d’ordine in una marea di informazioni errate che oggi hanno popolato web, tv, radio e carta stampata!

    Cosa dobbiamo aspettarci domattina? una denuncia per tentato omicidio a carico di Marco Carta perchè aveva scambiato il suo pubblico per birilli???

    Le difficoltà fortificano… ma il danno gratuito all’immagine resta!

    E vedere dipinto Marco Carta che ci ha conquistati anche per la sua umiltà e la sua generosità come un divo capriccioso, montato e viziato lascia tanta delusione e rabbia!!! Strumentalizzando 10 maledetti minuti …
    Quello che tutti ci stiamo chiedendo è PERCHE’?????

    Permetteteci l’ultimo pensiero a chi ha per primo dovuto subire tutto questo:
    Marco noi sappiamo perfettamente chi sei e la ferita che questa giornata ti ha procurato! Speriamo che l’affetto di ieri abbia già iniziato a rimarginarla e continueremo a curarla fino a farla scomparire… noi ci siamo SEMPRE!!!
    Artista umile generoso e impulsivo che non sei altro ♥
    Supereremo anche questa contaci!

    Marco Carta ~ Official Fans Forum The Big Family

  3. MARCO CARTA è anche questo, scatena l’invidia e la frustrazione di molti falliti che non riescono ad emergere,come ad esempio la pubblicista dell “unione sarda” come volete che si possa sentire? dopo una laurea e tanti bei sogni di gloria giornalistica ridotta a scrivere articoletti denigratori pagati a riga,è ovvio che un ragazzetto come MARCO CARTA con un successo oggettivamente reale dia fastidio….. e non solo a lei.

  4. Ringraziamo Martina del Marco Carta ~ Official Fans Forum The Big Family per la accurata precisazione. Se ci saranno novità, torneremo a scrivere a riguardo. Grazie, alla prossima.

  5. L’Official Fan Forum di Marco Carta ha pubblicato questa nota che questa mattina è apparsa anche sull’Unione Sarda nel web.

    Questo è quello che è successo davvero, sono state raccolte delle testimonianze.

    https://www.facebook.com/notes/marco-carta-big-family/marco-carta-a-quartucciu-lopinione-del-vero-protagonista-il-pubblico-pagante/243901398985038

  6. Secondo me, la macchina di Marco Carta , non era assolutamente in mezzo al prato, rischiando di investire la gente, ovvero era in mezzo alla pista di atletica , dove c’ era uno spogliatoio !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Marco Carta , non ha commesso palesi violazioni della strada prima che cominciasse il concerto , io ne ero testimone e ho assistito a quel intervento !!!!!
    Marco Carta , aveva detto che in mezzo al palco , non ci poteva essere nessuno , anche la nonna e la zia e altri parenti !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Elisa

  7. Domenica 04 settembre 2011

    Marco Carta, cosa è successo a Quartucciu?
    «Per capirlo bisogna dire cosa è avvenuto prima del concerto».
    Ce lo racconti.
    «Alle 18 ho iniziato le prove, serenamente e tranquillamente. I cancelli dello stadio erano chiusi, ma prima sono state fatte entrare centinaia di fan che hanno dormito lì davanti. Dopo, come faccio sempre, sono andato da loro. Perché hanno passato la notte lì, perché c’è chi spende cifre assurde per venire a vedermi, per un sacco di motivi. Allora solitamente mi avvicino per fare autografi. È arrivato un tizio, non conosco il nome, credo fosse il capo della sicurezza. Mi dice: tu non fai più autografi . Così, con tono imperativo».
    E dopo cosa è successo?
    «Gli ho detto: levati. Perché li devo fare . Lui ha preso la cosa sul personale, e ha ordinato a tutti i dipendenti di andar via. Lasciamolo sbranare , ha detto. Perché non c’erano transenne e forse immaginava che mi avrebbero circondato. Ma io conosco i miei fan, e so che non mi farebbero nulla. Infatti ho firmato più di 500 autografi e non mi hanno torto un capello. Ho reagito così perché tra me e i miei fan non si mette in mezzo nessuno, neanche la mia casa discografica».
    Va bene, il clima si era già scaldato. Ma perché sul palco si è comportato così?
    «Mentre stavo cantando mi sono accorto che mia nonna e altri miei parenti erano stati fatti spostare da sotto il palco. Sono stati maltrattati. Credo che tutto sia successo perché qualcuno della security forse si aspettava un chiarimento o delle scuse che non ci sono state».
    Dicono: Marco Carta si è montato la testa.
    «Se per certa gente mi sono montato la testa a me va benissimo. Ma è falso. Se così fosse, mi sarei creato il vuoto intorno, e non mi pare di essere solo. Non c’è mai stato un episodio di questo tipo, nessuno durante o dopo i concerti si è mai lamentato dalla mia educazione. Sono scosso e arrabbiato, non mi piace che dicano queste cose in giro. Forse c’è chi ci crederà. Se mi fossi montato la testa non mi sarei battuto per fare gli autografi dopo le prove».
    E il dopo-concerto? Raccontano che sia andato via passando sul prato, rischiando di investire qualcuno. Lo dice un assessore.
    «L’assessore ha visto male, gli devo consigliare un buon oculista. Ad ogni modo, se è convinto di quello che dice, potrei querelarlo. Ho migliaia di testimoni che possono smentire il suo racconto».
    Ma lei è stato pure multato dai vigili. Le hanno tolto 5 punti dalla patente.
    «Quel verbale è da ritirare perché è falso. Non so se si faccia un giuramento per entrare nella polizia municipale, che obblighi a dire la verità, ma posso assicurare che non è andata così. Tra l’altro dopo il concerto io ero serenissimo, abbiamo festeggiato pure il compleanno del mio chitarrista, a casa».
    Dunque non è passato sul prato? C’è chi dice di aver rischiato di essere investito da lei.
    «È una bugia spaziale, un’invenzione. Io ho una Cinquecento, eravamo in quattro, stavo andando piano e non ho rischiato nulla. Sono passato sul prato solo dopo le prove, ma è stata la security a dirmelo. Li ho seguiti mentre mi guidavano verso un cancello secondario. Dopo il concerto invece ho fatto un’altra strada e non sono passato sul prato. E non correvo: ho pure firmato autografi mentre stavo in macchina. Questo è un boicottaggio, e non capisco il motivo. E mi dispiace che sia successo in Sardegna».

  8. Per l’unione Sarda l’ennesima figura di M……a, cosa fanno? si inventano una stronzata d’avanti a migliaia di testimoni tutti pronti a dire la verità dei fatti.
    Cmq sn sicuro che ci proveranno ancora a denigrare M.Carta è evidente che non gli è simpatico, poi non si curano neanche dell’ opinione chen si possono fare i lettori, nel momento in cui capiscono che le informazioni da loro descritte fanno acqua da tutte le parti, e poi la chiamano informazione!!!
    Mi viene da PENSARE:….SE MARCO CARTA non vale niente rispetto ad un VASCO ed è quindi un cantante di serie B………quanto vale L’UNIONE SARDA rispetto a REPUBBLICA O IL CORRIERE DELLA SERA”???? non è che in serie B oltre MARCO ci sta anche altro???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>