MasterChef Italia 3, riassunto della seconda doppia puntata: i nuovi aspiranti chef

di Redazione Commenta

Nuovo doppio appuntamento con MasterChef Italia 3, i tre temibili giudici hanno terminato i casting nel primo episodio, mentre nel secondo abbiamo conosciuto i nomi e i volti dei protagonisti di quest’edizione. 

Alex è il primo a entrare: 21 anni, rumeno, cucina un’Anatra in primavera con asparagi crudi: Joe li sputa, ma per Cracco e Barbieri sono due sì. Joe abbandona irato lo studio. Ecco la foto twittata dall’account ufficiale @MasterChef_It

Una sfilza di no ci conduce a Tiziana, le sue Perle del Salento non la convincono e lascia lo studio: Barbieri la invita a restare e per lei c’è il grembiule di aspirante chef. Geraldine, paragonata su Twitter a Mrs. Doubfire, delizia due dei tre giudici con lo Spuntino della sarta, ma Barbieri le intima di non fare più mappazzoni. Dopo di lei, l’informatico Daniele, prepara dei tortelli con ragù di anatra e cacao che convincono solo Cracco e Barbieri, per Bastianich è un no, motivo? È troppo intelligente. Jessica presenta una polenta viola e viene cacciata via con tre no.

Entra Geneviève che vuol spacciare una ricotta di pecora per una ricotta di Piano di Sorrento ce la farà? Impiatta i suoi paccheri che sembran petardi e non convince nessuno dei tre giudici. Ultimo ad affrontare il casting, è il cassaintegrato Michele. Prepara Cavatelli di grano arso, no di Cracco, sì di Barbieri, mentre Bastianich viene convinto con un calice di vino. Lui è il quarantesimo degli aspiranti chef scelti, quali saranno i magnifici 20? La prova che decreterà chi entrerà nella cucina di MasterChef Italia 3 sarà una pasta al pomodoro. Libera scelta sul pomodoro da usare, ma il tempo utile è quello di 20 minuti.

I tre chef non sono soddisfatti dei piatti di Jury, Komi, Giovanna, Geraldine, Alberto. Bene Emma, Michele G., Beatrice, Eleonora stupisce tutti con un pomodoro ripieno di spaghetti, bene anche l’altro Michele. A chiudere gli assaggi: Margherita, la battuta di Joe: Bruno, hai calzini più vecchi di lei è già storia. Passano il turno: Almo, Eleonora, Michele C., Emma e Michele G.!

Mancano 15 posti ancora da assegnare, la prova è quella di realizzare un secondo piatto con la scelta di carni in studio. Emanuela lascia subito la cucina: il suo filetto non stava rosolando, ma su Twitter, PopTopoi è convinto che Cracco l’abbia cacciata per la sua tinta di capelli.

Giovanna con la doppia cottura passa il turno, bene anche Alberto e lo zabaione salato, problemi per Lisa che non c’entra la cottura della carne che Joe trova troppo simile alle sue scarpe. Anche Marco passa il turno grazie al suo agnello in padella. Passa pure Salvatore, la sua è la miglior carne.

Partiamo con gli assaggi: niente da fare per Michele, Andreina (la sua tartare è definita cibo per gatti da Joe). Ludovica e il suo contorno di verdure e cereali convincono. Tiziana si prende una critica di Barbieri, Daniele suggerisce un titolo a Cracco, Fabrizio non convince e neanche Alex, il suo è però un arrivederci al 2014. Daniele passa alla fase successiva, Alex no. Nicola lascia un pezzo di osso e viene invitato a lasciare il programma. Passano Haeri, Federico, Giorgio, Rachida (c’è chi la definisce la Nigella Lawson del Marocco e c’è chi vorrebbe in sovrimpressione i suoi battiti cardiaci), Enrica e Beatrice e Margherita salvate solo perché in quest’edizione sono 20 gli aspiranti chef. Ricapitoliamo i nomi dei magnifici 20:

Michele G.
Beatrice
Enrica
Almo
Marco
Laura
Haeri
Giovanna
Giorgio
Michele C.
Emma
Eleonora
Rachida
Salvatore
Daniele
Federico
Margherita
Ludovica
Jessica
Alberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>