Mauro Marin, festa di compleanno con i Carabinieri

di Redazione 3

Mauro Marin, dopo la triste perdita di sua nonna Elsa, ha deciso comunque di festeggiare il suo 31esimo compleanno. Peccato che la festa, organizzata in ogni minimo dettaglio, sembra essere degenerata al punto che è stato indispensabile l’arrivo dei Carabinieri.

Marin aveva organizzato una festa in grande stile: torta gigante, band e fans da ogni parte di Italia.

Qualcosa, però, sembra essere andato storto al punto che si parla di risse e addirittura accuse di molestie sessuali da parte di alcune ragazze-immagine.

La faccenda si sarebbe consumata in questo modo: Mauro, in compagnia di Marco Mazzanti del Grande Fratello 9 e Luca Tassinari de La pupa e il secchione, presenti alla festa, si stavano preparando in alcuni spogliatoi di un campo da tennis trasformati in camerini per la Festa della birra.

Da qui, l’arrivo di queste tre ragazze che volevano conoscere da vicino i 3 ragazzi. Mauro, però, si sarebbe lasciato andare a qualche “palpatina” di troppo e le tre ragazze non ci avrebbero messo molto a raccontare il fatto una volta uscite dai camerini.

Successivamente, sul palco Mauro dà vita al suo monologo: il vincitore del Grande Fratello 10, però, sarebbe apparso un po’ troppo agitato. Al momento dell’arrivo della torta, infatti, Mauro avrebbe spintonato per due volte il cantante della band Coney Trouble e in un attimo si sarebbe scatenata una rissa con tanto di strumenti musicali volati in aria.

A quel punto Mauro Marin sarebbe stato ricoperto di insulti da parte del pubblico con l’arrivo dei Carabinieri che avrebbero messo, poi, a verbale sia le dichiarazioni delle tre ragazze che della band.

Per Mauro, però, non c’è ancora nessuna denuncia ufficiale: i reati che gli verrebbero contestati sarebbero rissa, molestie sessuali e danneggiamenti.

Commenti (3)

  1. Un altro escamotage per finire sui giornali.
    Certo, un brutto escamotage. Non si vuole arrendere Marin, anche lui come tanti altri arranca popolarità. Ha un lavoro, un buon lavoro stabile non gli basta?.
    C’è anche da dire che ormai si accompagna a gente sbagliata, da tronisti impagliati, pupazzi, finte veline pseudo agenti amatoriali e sempre meno fans.

    Forse chissà.. avrebbe bisogno tuttavia di un pò di riposo.. ma gli avvoltoi non mollano..

  2. questo Mauro è solo un montato, in realtà è uno sfigato senza arte ne parte, brutto, volgare che bisognerebbe rinchiudere dinuovo in manicomio

  3. i bravi “giornalisti” sentono sempre due campane

    Marco Pavanello: “Mauro Marin non ha molestato nessuno”
    Nei giorni scorsi è circolata una notizia piuttosto spiacevole che riguarda il vincitore del “Grande Fratello 10″ Mauro Marin. Reduce dalla perdita della cara nonna Elsa, che solo 3 mesi fa aveva tagliato il traguardo dei novant’anni, l’ex gieffino ha deciso ugualmente di tenere fede all’impegno preso con i suoi fans e di festeggiare il suo trentunesimo compleanno in compagnia di altri vips la sera del 23 Luglio in un locale di Refrontolo. Ed è proprio qui che, stando a quanto ha documentato la “Tribuna di Treviso”, la festa si sarebbe trasformata in un parapiglia senza fine.

    L’imprenditore trevigiano, l’ex vincitore de “La Pupa e il Secchione” Luca Tassinari e l’ex corteggiatore di “Uomini e Donne” Marco Pavanello, avrebbero molestato tre ragazze nei camerini prima di fare ingresso nel locale di cui erano ospiti. In più pare che Mauro, stando al racconto di Mirko Bottega, cantante della band “Coney Trouble”, lo avrebbe spinto giù dal palco danneggiando alcune attrezzature e strumenti musicali.

    Ma i tre non ci stanno e hanno deciso di replicare alle accuse infamanti a loro carico. In particolare a difendere Mauro, ci ha pensato Marco Pavanello che ha raccontato la sua versione dei fatti, decisamente diversa da quella documentata in questi giorni dai vari portali e blog sul web. Marco prende le difese di Mauro ed è pronto a intraprendere azioni legali contro quelli che continueranno a infamarlo sui giornali rilasciando interviste che falsano completamente la realtà. “Finora ho taciuto perchè c’erano i funerali della nonna di Mauro ma adesso ho deciso di parlare. Stiamo valutando come muoverci e non escludo di denunciare le ragazze che ci accusano di molestie. Ciò che è stato detto e scritto non è vero”, tiene a precisare l’ex corteggiatore di Ramona Amodeo sulle pagine de “Il Gazzettino”.

    “Dalle foto ben si vede che sono loro a baciarci e poi eravamo in un camerino di 5 metri quadrati: anche volendo, come ci si poteva imboscare? Permettetemi inoltre di dire che di ragazze ne abbiamo in abbondanza senza il bisognodi andare a molestare delle ragazzine. Si trattasse poi di superstar di cinema o della moda…”, ha incalzato il bel Marco che ha anche aggiunto un altro particolare. Una delle ragazze che ha accusato in particolare Mauro di averla circuita e palpeggiata, è la fidanzata di uno dei membri dei “Coney Trouble”, proprio il gruppo che quella sera suonava nel locale in questione. Strana coincidenza…Occorre inoltre fare una netta distinzione -stando al racconto di Pavanello- tra ciò che sarebbe accaduto negli spogliatoi e quello che successivamente sarebbe accaduto sul palco. Anche in tal caso l’aspirante tronista assicura che l’ex gieffino non ha spinto nessuno giù dal palco nè tantomeno ha sfasciato degli strumenti musicali. “Mauro ha solo chiesto che fosse suonata la base per gli auguri e il cantante gli ha chiesto: “Chi sei? Perchè devo? non ce l’ho”. E’ da lì che si sarebbe innescata una sorta di presa in giro nei confronti del Marin che avrebbe reagito attaccando la band ma senza usare violenza nè procurare danni a nessuno. Questa la verità di Marco che si è fatto portavoce dei suoi amici Luca e Mauro che in questi giorni sono diventati berasaglio di continui attacchi e insulti sul web. Speriamo che sia ripristinata la verità e che certi ”cacciatori di pubblicità” non continuino a strumentalizzare altri per i classici 5 minuti di visibilità…

    http://www.gossipstar.it/2011/07/27/marco-pavanello-mauro-marin-non-ha-molestato-nessuno/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>