Mick Hucknall, leader dei Simply Red: “Talent non sono arte, ma karaoke all’acqua di rose”

di Redazione Commenta

Mick Hucknall non apprezza i talent show: il leader dei Simply Red considera X Factor e Britain’s Got Talent una sorta di Karaoke senza cultura musicale: (fonte Il Corriere della sera)

Sono preoccupato per i giovani creativi perché il mercato è stato sequestrato da questi idoli pop che appartengono non alla cultura musicale, ma a quella di Cowell. I talent non sono arte, ma karaoke all’acqua di rose.

Il leader della band inglese ci va giù duro:

La gente li guarda in televisione ed è felice, ma devono sapere che la loro felicità sta distruggendo la vera musica. La tv sta saturando il mercato, lo rende ancora più piccolo. Non c’è più spazio per i veri artisti che non soltanto non riescono a farsi vedere sul piccolo schermo, ma hanno tantissimi problemi per far ascoltare i loro pezzi persino in radio. E’ la bellezza della cultura che viene danneggiata.

Il ragionamento di Hucknall si conclude con una amara constatazione:

Mi spezza il cuore sapere che stiamo distruggendo la creatività in nome del commercio.

La realtà dei talent è soltanto conseguenza di una società in crisi:

Oggi la nostra società attraversa un’era di decadenza, come se fossimo alla fine dell’Impero romano: stiamo guardando impassibili Nerone che incendia Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>