Nina Moric commenta le affermazioni di Carmen Di Pietro sulle vacanze low cost

di Sara Bianchessi Commenta

Nina Moric commenta le affermazoni di Carmen Di Pietro che ha raccontato delle sue difficoltà economiche e delle vacanze low cost.

Carmen Di Pietro qualche tempo fa ha parlato delle difficoltà economiche che sta affrontando e delle sue vacanze low cost, fatte con 5 euro al giorno, ora Nina Moric ha commentato la questione. Ecco le parole della modella croata su Facebook:

Questa “notizia” mi incuriosisce molto, per prima cosa, credo che mettere in piazza i problemi economici sia diventato, come ci insegna Claudia Galanti, un modo per tornare in televisione, puntando dritto al, sicuramente tenero, cuore di chi influisce sulla partecipazione o meno a certi programmi. Ma a me di questo sinceramente non importa, ognuno è libero di provare a giocare le carte che vuole, la cosa che mi stupisce è come Carmen Di Pietro, che ha vissuto e lavorato in anni importanti, in cui i soldi piovevano dal cielo, dove si guadagnava 10 volte quello si guadagna oggi, possa fare questo discorso.
Mi stupisce che passi l’idea che se vai al mare con 5 euro sei povero, come a dire che quelli che al mare nemmeno ci possono andare, sono da eliminare come fanno nelle favelas Brasiliane con gli squadroni della morte, mi stupisce pure che passi come un’abitudine da poveri, quella di portarsi il cibo da casa ( nell’articolo c’è tanto di foto di Carmen paparazzata guarda caso mentre divide le porzioni della sua teglia di pasta al forno ) partendo proprio da questo a Carmen di Pietro vorrei dire giusto due cosine, innanzitutto noi che andiamo al ristorante e ordiniamo l’insalatina, in fin dei conti un tuffo nella tua pasta al forno ce lo faremmo volentieri, seconda cosa, in Europa ormai c’è gente che non ha i soldi per il pane, quindi parlare di problemi economici risulta ridicolo, soprattuto se poi si finisce dopo qualche settimana a postare foto live da hotel a 5 stelle di Capri ( chiedi alla simpaticissima Claudia Galanti anche questo )
Ma io sono una donna ingenua e stupidotta per l’immaginario collettivo, quindi voglio credere a tutto ciò che ho letto, quindi voglio anche offrirti una soluzione, ho iniziato ad usare Facebook a Marzo 2016 oggi i miei messaggi di posta ( che purtroppo ho smesso di leggere, ma prometto che ora ricomincio ) sono pieni di proposte di sponsorizzazioni a cifre che io non tengo in considerazione, ma che a una persona che ha difficoltà, più che fare comodo cambiano la vita. Foto con magliette a 300 euro 500 per un abito 1000 per il caffè, e potrei stare qui ad elencare qualsiasi prodotto commerciale. Posso assicurare che non sono solo io presa d’assalto dalle aziende, questo capita a qualsiasi personaggio abbia un profilo attivo e con un numero di seguaci considerato rilevante. Credimi che i numeri si raggiungono con 2 cazzate e provocazioni e questo non te lo dice la Galanti, te lo sto dicendo io che bugie ne dico raramente, scegli tu per risolvere il tuo problema se vuoi pagarmi per creare il tuo profilo Social e dopo gestisci e guadagni tu tutto quello che ne scaturisce, o se vuoi lo faccio gratis, ma dividiamo tutti i frutti. Decidi e fammi sapere, perché così a lamentarvi pubblicamente non riesco proprio a vedervi.
Con affetto
Nina

Voi cosa ne pensate?

Photo Credits|Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>