Pechino Express, riassunto ottava puntata: eliminati Antonio e Marco Pizza

di Elide Messineo 3

Anche stasera, nonostante la festività, è andata in onda l’ottava puntata di Pechino Express: l’adventure reality, tappa dopo tappa, ha portato i concorrenti fino in Cina. La tappa di partenza è Qufu, città natale di Confucio, le coppie affrontano anche la grande impresa: scalare 6600 gradini per arrivare in cima alla montagna sacra di Taishan Holy.

Partiti da Qufu, i concorrenti devono portare un po’ di Italia in Cina. La loro prima prova consiste nel preparare del caffè ai turisti in visita, facendolo pagare 10 yuan e arrivando a venderne 10 prima di poter partire per la nuova avventura. E’ Simone Rugiati a dare spettacolo e a convincere i passanti ad assaggiare il caffè, regalando loro anche le tazzine, mentre Andrés e Anastasia si trovano in difficoltà, la loro moka sembra non voler collaborare. Gli attori sono i primi a finire  ed a raggiungere la bandiera prima dell’inizio della scalata. Durante il percorso i concorrenti troveranno dei biglietti che possono agevolare o rendere ancora più difficile la loro scalata e le prime tre coppie si disputano la prova vantaggio.

La sorpresa sarà il primo sorteggio, in cui i fidanzati dovranno cimentarsi in 15 minuti di corso di danza col ventaglio, gli attori vengono sottoposti a 10 minuti di massaggi ai piedi che si rivelano piuttosto dolorosi; Costantino e Barù guardano l’opera cinese, mentre i Ballerini sono costretti a riposarsi per mezz’ora, i Pizza invece fanno merenda con una famiglia cinese. A metà percorso i fidanzati vengono penalizzati con una tanica da 5 litri di acqua da portare fino in cima, gli altri invece vengono aiutati per 100 o 200 scalini da dei facchini. Sono ancora una volta gli attori ad arrivare per primi, man mano che arrivano i concorrenti consegnano i soldi guadagnati vendendo il caffè, che vengono donati al tempio.

Dopo la cena con i monaci, i concorrenti dormono nel cortile del monastero. La prova vantaggio viene disputata da Attori, Fidanzati e Padre e figlio. I concorrenti devono sollevare dei cilindri e mantenere la posizione dell’aquila, poi appoggiare i cilindri alle assi e mantenerli in equilibrio. Simone e Malvina si aggiudicano la prova e possono partire con dieci minuti di anticipo, agli altri viene consegnata una macchina fotografica in cui dovranno immortalarsi intenti a giocare a Mahjong o a praticare tai Chi. Durante il percorso verso Changle, Alessandro e Debora si ritrovano coinvolti in un incidente stradale quando un camion taglia la strada alla loro macchina. I due si sentono molto in colpa, ma è ora di cercare un alloggio. I più sfortunati sono i fidanzati, che si ritrovano a dover rifiutare uno squisito piatto a base di insetti, offendendo così la famiglia che li ospita, molto povera e decisamente molto sporca. Sorpresa per i concorrenti, dentro gli zaini trovano ciascuno una lettera da parte di un familiare o una persona cara, momento di commozione generale, tante tante lacrime.

Prossima tappa, Weifang: dopo l’incidente Debora e Alessandro sono rimasti molto indietro, in mezzo alla campagna. I fidanzati sono i primi semifinalisti, vincitori di 5000 € in gettoni d’oro da donare a Amnesty International; i secondi sono Zio e Nipote, Costantino e Barù, seguiti dagli Attori, Debora e Alessandro. Andrés e Anastasia sono in semifinale, ma i Pizza sono la coppia a rischio eliminazione. La busta nera, consegnata a Simone e Malvina a inizio puntata, decreta l’eliminazione di padre e figlio.

Commenti (3)

  1. La Vera pizza a Pechino
    La pizza da Gennaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>