Sanremo 2012, Pierdavide Carone: “E’ come andare alla specialistica. Ho assorbito i consigli di Lucio Dalla”

di Sebastiano Cascone Commenta

Pierdavide Carone non trattiene l’emozione per il duetto con Lucio Dalla a Sanremo 2012. I due cantautori canteranno assieme Nanì (Fonte Liguria2000News.com):

È come andare alla specialistica. Lucio mi ha dato delle cose che mi mancavano, e poiché io sono spugnoso, ho assorbito i suoi tanti consigli. Ci unisce la predisposizione alla vita, a differenza di molti altri artisri che si rifugiano in eremi e virtualmente non tengono più i contatti con l’esterno; io sono sempre in moivimento, saprei vivere a prescindere dal ruolo che ho nella musica, cerco di fare lo stesso: fa più specie.

Il giovane interprete ha molte aspettative per questa partecipazione:

Poter cantare una storia attraverso questa canzone: è la mia missione da qunado ho iniziato questo mesgtiere Cantare tanto per farlo è inutile, comunicare qualcosa alla gente risulti sempre vincente: lì è tutto amplificato.

Due anni fa, Pierdavide ha vinto Sanremo 2010 come autore di Per tutte le volte che…, pezzo di Valerio Scanu:

Ora mi propongo come interprete di me stesso, il ruolo é diverso. Con valerio è stata una bella esperienza, ma era lui che interpretava una mia canzone. Oggi ho una man forte da Lucio.

Nanì:

Questa canzone era una mazurca chitarra e voce, uno stornello Lucio l’ha rigirata come un calzino, e probabilmente ora è atipica per il mio repertorio. Parlo di una donna che fa l’amore di mestiere e che ha davanti un adolescente che l’amore lo deve ancora scoprire. È vera psicologia all’interno di un testo che, se vogliamo, è molto pesante; spesso la gente ignora questa esperienza, per il perbenismo imperante, e non può capire un ragazzo che scopre l’amore in questo modo: lui si innamora e cade nella storia, ma lei non lo vuole.

Nanì e altri racconti:

È nato durante un anno di riflessioni, di concerti con Battiato. Ho avuto tempo e modo di raccogliere tutto per traasformarlo in musica. Sono le mie idee nuove che ho portato ad uno che è difficilmente impressionabile, una sfida vinta, ma può succedere tutto. Lucio si è innamorato di queste canzoni, ha prodotto il disco, l’ha colorato, un vero privilegio per me, perché lui non è solo produttore ma anche artista, che ha saputo immedesimarsi in me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>