Selvaggia Lucarelli condannata per diffamazione

di Sara Bianchessi Commenta

Selvaggia Lucarelli è stata condannata per diffamazione. L'opininionista dovrà pagare 5500 euro come risarcimento per aver insinuato che Alessia Mancini, finalista di Miss Italia 2010 fosse un transessuale.

Selvaggia Lucarelli è stata condannata per diffamazione. L’opininionista dovrà pagare 5500 euro come risarcimento per aver insinuato che Alessia Mancini, finalista di Miss Italia 2010, fosse un transessuale. La Lucarelli insinuò il dubbio della transessualità della Mancini, nata a Roma nel 1986 e all’epoca Miss Lazio, perchè a suo dire troppo alta, ben 184 centimetri. Il tutto in un post pubblicato l’11 settembre del 2010 che fece molto discutere. L’aspirante Miss ebbe persino una crisi di pianto in diretta, su Rai 1, per poi replicare così alla Lucarelli e passare alla denuncia per diffamazione nel 2013. Per ora la Selvaggia non ha rilasciato dichiarazioni circa la sua condanna. Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>