Star Academy: 16 concorrenti, 3 giudici, 4 tutor ed un’orchestra di oltre venti elementi

di Sebastiano Cascone Commenta

Paolo Giordano de Il Giornale ha anticipato qualche retroscena sulla prima edizione di Star Academy, il talent show condotto da Francesco Facchinetti a partire dal prossimo 27 settembre. 16 concorrenti, 3 giudici (quasi certa la presenza di Lorella Cuccarini anche se si fanno anche nomi un po’ più “datati” da Raffaella Carrà a Pippo Baudo passando per new entry come Pau Donés degli Jarabe de Palo e Miguel Bosè) che avranno il compito di giudicare le esibizioni, votare il preferito senza alcun particolare interesse di squadra. Un’orchestra di oltre venti elementi accompagnerà le esibizioni degli aspiranti cantanti alle prese con un repertorio musicale molto vasto.

I ragazzi saranno seguiti da 4 tutor (“ciascun tutor, che spesso duetterà con i cantanti, non avrà “vincolo di mandato” e potrà occuparsi a rotazione di tutti”). I finalisti sono stati selezionati attraverso casting “mirati”. Arrivano da scuole di canto, da piccole selezioni, da segnalazioni di produttori indipendenti e di discografici. Per ora, dopo le prime scremature, gli aspiranti sono rimasti quaranta, che saranno ancora ascoltati il 5 settembre e poi entro il 10 ci sarà la lista definitiva (“A quanto si dice, sono “da paura” e il livello medio sarebbe altissimo. Soprattutto sono eterogenei e, a quanto sembra, spicca una buona dose di tonalità black e soul”). Non ci sarà un day time ma una striscia nel weekend, Sabato Academy, affidata a Daniele Battaglia e Alessandra Barzaghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>