Stefania Pezzopane e Simone Coccia Colaiuta sposi nel 2017

di Sara Bianchessi Commenta

La senatrice Stefania Pezzopane e il fidanzato Simone Coccia Colaiuta, di 24 anni più giovane, festeggiano due anni d’amore e annunciano le nozze imminenti. La senatrice, ospite a Mattino Cinque, fa sapere che lei e il compagno intendono sposarsi il prossimo anno:

Daremo la data il prima possibile. Abbiamo deciso di sposarci, lo faremo nel 2017. Stiamo cercando di far coincidere in maniera positiva gli impegni di Simone all’estero per lavoro con le mie necessità di organizzazione. Appena le due cose avranno trovato un incontro avremo la data.

La Pezzopane racconta che vivono la loro storia con spontaneità:

Per noi è tutto normale, stiamo vivendo tutto con molta spontaneità, mentre per alcuni c’è qualcosa di innaturale, di strano che desta stupore, malizie o peggio ancora cattiverie. Per noi è naturale. Ci siamo incontrati, piaciuti, amati. Moltissimi sin dall’inizio hanno gettato discredito. A me dicevano ‘ è una rincoglionita’, di lui dicevano ‘la prendono in giro, lei è senatrice’. Il desiderio di coppia prescinde dall’età, io sono stata sposata con una persona che aveva la mia stessa età e a un certo punto il matrimonio è finito. L’amore nasce e può finire. L’amore è amore, non dovrebbe avere barriere. Io non immaginavo, dopo la prima forte attrazione, che questa cosa potesse stabilizzarsi. Abbiamo deciso di rendere pubblica la nostra storia quando vedevamo una curiosità morbosa e cattiva. Tante donne mi hanno scritto lettere private, dicendomi ‘brava’ per aver avuto il coraggio di andare contro i preconcetti. Ho pensato che questa battaglia non è solo una storia d’amore, ma un modo per cambiare le barriere nei rapporti tra le persone.

Voi cosa ne pensate?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>