Stefano De Martino: la storia del ballerino di Amici

di Redazione 4

Spread the love

Dopo aver raccontato in breve la storia televisiva e gossippara di Belen Rodriguez, è la volta di Stefano De Martino, suo compagno da ormai un anno, che sta per diventare papà del piccolo Santiago.

E’ arrivato ad Amici nel 2009, portando la sua passione per la danza che poi è stata la sua fortuna. Durante il talent show di Maria De Filippi è stato uno tra i personaggi più amati e proprio nella scuola ha trovato l’amore, Emma Marrone. I fan impazzivano per la coppia, fin quando però il ballerino napoletano non ha tradito la compagna con Giulia Pauselli, l’anno dopo, quando è entrato a far parte del corpo di ballo del programma, dove lavora tutt’oggi.

E’ stato subito scandalo ed Emma Marrone, ferita, aveva preferito lasciar stare, fin quando lui non ha deciso di confessare il suo amore per lei davanti a tutta Italia, in tv, nel tentativo, poi riuscito di riconquistarla. Sospiri di sollievo per i fan della coppia, che dopo la convivenza pensava addirittura a un matrimonio.

E poi è arrivata Belen Rodriguez. Anche lei conosciuta nello studio di Amici, un anno fa la De Filippi la voleva come guest star nel corpo di ballo e Stefano De Martino è capitolato. Nuovamente addio ad Emma, nel giro di pochi mesi è andato a vivere con la sua nuova compagna, che sta per renderlo padre. I paparazzi si sono scatenati sulla nuova coppia ed anche sull’ex coppia, seguendo ogni spostamento del ballerino ed ogni possibile flirt della cantante salentina, che ora sembra aver superato tutto alla grande. La carriera di Stefano prosegue negli studi di Amici, dove continua a strappare urla dal pubblico femminile ogni qual volta accenni anche il minimo passo di danza. Giovanissimo, talentuoso e famoso, cosa chiedere di più?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>