The Voice non andrà in onda

di Sebastiano Cascone 4

Arriva come un fulmine a ciel sereno la notizia che The Voice, il nuovo talent show di Raiuno che doveva essere condotto da Carlo Conti ad inizio settembre, non andrà in onda per decisione di Lorenza Lei che, di fronte a 3 milioni e mezzo di euro in meno nelle sue casse per la prossima stagione televisiva, ha pensato bene di mandare in soffitta il progetto prima del tempo.

Ad annunciare la clamorosa novità il sito Tvblog che ha svelato, in antprima, alcuni retroscena del programma: la scelta dei giudici era ricaduta su Massimo Ranieri, Gigi D’Alessio, Giusy Ferreri, Roby Facchinetti, Mario Biondi e la partenza era stata fissata a mercoledì 5 settembre per 13 settimane consecutive sulla rete ammiraglia di mamma Rai. Un cammino non facile per il format di successo a livello mondiale traslocato (anche in maniera piuttosto incosciente) nel giro di pochi mesi da Raidue a Raiuno (il cui pubblico familiare tendenzialmente non è abituato ai talent show). Se inizialmente, si era pensato a big come Giorgia, Elisa, Tiziano Ferro in qualità di giurati e ritrovarci “una conduzione e una commissione per vecchi”, forse è meglio che questa creatura tv non abbia visto la luce per non esporla ad un alto rischio di flop annunciato. E voi, che ne pensate?

Commenti (4)

  1. Spero che lo acquisti mediaset e che metta giudici e conduttrice decenti!
    Di decente quì c’era solo Giusy.
    L’avrebbe aiutata a rilanciarsi!

  2. Idee per The voice su rai1:
    vedrei bene una conduzione a 3 con Carlo Conti, Antonella Elia e Alessandro Siani. I tre dovranno portare ai concorrenti delle audizioni al buio la busta con l’invito a partecipare al programma facendo loro una sorpresa; prima dell’audizione si mostra un filmato con la consegna della busta, come avviene nella versione US. Ingredienti fondamentali:
    -studio gigante e pieno di luci
    -pubblicità martellanti
    -daytime nel preserale di rai2 con servizi e riassunti nei contenitori pomeridiani di rai1 (unomattina, la prova del cuoco, la vita in diretta). A Domenica In potrebbero accogliere e far riesibire gli eliminati, a quelli che potrebbero fare l’imitazione di qualche giudice.
    -daytime lungo su rai4
    -premio finale pazzesco, tipo contratto discografico da 500.000€ e diritto alla partecipazione tra i big di San Remo.
    -Sostegno delle radio
    -Televoto gratuito
    -Montaggio ritmato che alterna momenti divertenti a momenti emozionanti a momenti trash (la prima puntata ci starebbe bene una lite tipo Tatangelo-D’abbraccio)

  3. @ realityfan:
    auahauhaauhauahauahaa Tatangelo D’abbraccio 😀 😀 che cattivo che sei reality fan cmq sono daccordo con cio’ che hai scritto :_D 😀

  4. Giusto a Rilanciarsi ma non credo che sia in grado di giudicare altri cantanti 😀 😀 @ ale ririandgaga fan:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>