The Voice of Italy: pioggia di critiche per Fabio Troiano, troppo asettico

di Melania Biolchi Commenta

Ieri sera è andata in onda l’ottava puntata di The Voice of Italy e sono ufficialmente partiti i Live show. Tra sfide e concorrenti eliminati, senza dimenticare l’ospite d’eccezione Patti Smith, non dimentichiamo anche la performance del conduttore, Fabio Troiano. Purtroppo si è trattata di una nota stonata, a nostro parere, in mezzo a tante voci intonate.

Sul web è stato bersagliato da tante critiche, ma lui fin da subito sembrava essersi smarcato da queste, dichiarando di voler continuare con la recitazione, una volta terminata questa esperienza. Certo è che in alcuni passaggi era difficile apprezzare  il suo modo di fare distaccato o vagamente preso dalla competizione.

Dalla sua c’è la mancanza totale di esperienza in questo campo e di certo una macchina complessa (e nuova per la tv italiana) come quella di The Voice non aiuta un presentatore in erba.

Molto più dinamica e attiva la collega Carolina Di Domenico, probabilmente più adatta e preparata a prendere le redini del gioco.

Troiano non convince anche nel rapportarsi con i concorrenti in gara: manca completamente di empatia, o ne percepiamo solamente un timido alone e con i coach la musica non cambia. Guardando anche alle puntate precedenti, però, è in grado di zittire il pubblico con molta fermezza quando è necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>