Uomini e Donne, Aldo Palmeri difende la moglie Alessia Cammarota dalla critiche

di Redazione Commenta

L'annuncio di un secondo figlio in arrivo a pochi mesi dalla crisi che li aveva portti alla separazione ha attirato sulla coppia composta da Aldo Palmeri e Alessia Cammarota non poche critiche tanto che l'ex tronista di Uomini e Donne ha voluto intervenire per difendere la moglie.

L’annuncio di un secondo figlio in arrivo a pochi mesi dalla crisi che li aveva portti alla separazione ha attirato sulla coppia composta da Aldo Palmeri e Alessia Cammarota non poche critiche tanto che l’ex tronista di Uomini e Donne ha voluto intervenire per difendere la moglie.Ecco le parole di Aldo sui social:

Sai quanto mi vergogno ancora oggi per tutto quello che ti ho fatto?! Sai quante volte penso cosa io possa fare per recuperare tutto quello che di ingiusto ho fatto nei tuoi confronti?! Sai quanto mi sono lacerato al sol pensiero che ti ho fatto perdere pure la voglia di mangiare?! Ti sei infangata, ti sei presa della “zerbina”, hai sopportato tutto quello che una persona non si augurerebbe di passare mai nel corso della propria vita. Hai lottato contro tutto e tutti, per difendere la TUA FAMIGLIA!
Oggi tocca a me, dopo tanto! Oggi tocca a me, perché grazie a TE e a tutti i tuoi consigli e le tue parole, mi hai ridato il coraggio di non provare vergogna nell’affrontare le situazioni, senza nascondermi dietro la tua grande aura… Pensavo pure di non fare mai questi tipi di discorsi, anche perché non sapevo che dietro la nascita di un figlio ci fossero tali pensieri.

Palmeri, su Facebook, ha risposto a chi insinua che dietro la decisione di fare un altro figlio ci sia anche la voglia di farsi pubblicità:

Chi compagno/a, mettiamo per di più già genitore, possa mai pensare di fare un secondo patuffolo solo per tenersi accanto il proprio o la propria partner, come se il primo casomai fosse, non “legasse” abbastanza, o che possa volerlo uno dei due e non entrambi?! E poi.. chi genitore o figlio possa pensare mai che i figli si facciano per scopo di lucro?! Perché, se così fosse, per mantenersi uno/a dovrebbe fare figli fino a quando non invecchia, e magari continuare per 40 anni dal concepimento del primo genito, così da avere abbastanza contributi versati da prenderci pure la pensione. Che poi vorrei capire come si faccia, perché l unico mio guadagno è l’AMORE immenso che provo e ricevo.
Cmq a me basta solo pensare che l’altro mio pezzo di vita che verrà al mondo non penserà mai queste cose, perché papà gli insegnerà altro.. e spiegherà ad entrambi, che papà ha sbagliato.. ma ha capito pure che stava per perdere pure la cosa più importante al mondo.. LA FAMIGLIA!

Voi cosa ne pensate?

Photo Credits|Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>