Uomini e Donne, Angela Artosin racconta le sue nozze

di Redazione 1

Qualcuno si ricorderà di Angela Artosin per la sua partecipazione a Uomini e Donne, esperienza finita prematuramente perchè la bella tronista ha conosciuto fuori dal programma l’uomo della sua vita, l’imprenditore Simone Ferraioli, che ha sposato lo scorso 3 settembre, dopo tre anni di felice convivenza.C’è un’anedotto divertente legato alle nozze di Angela, il grande giorno, mentre lo sposo  attendeva trepidante la sposa all’altare, lei arriva sul sagrato emozionata e sorridente, improvvisamente però fa marcia indietro e scappa via in macchina. Parenti e amici rimangono interdetti ma Simone ride e esclama:

Iniziamo bene!

Passa meno di un quarto d’ora e la sposa ritorna:

Scusate, per l’emozione avevo dimenticato a casa il bouquet.

Dopo il piccolo inconveniente la cerimonia ha inizio e Simone e Angela diventano marito e moglie. La Artosin racconta qualche particolare inedito del grande giorno sulle pagine di Visto:

Al ricevimento i tavoli avevano i nomi delel isole greche perchè sono tutti posti a cui siamo molto legati. Entrambi abbiamo girato il mondo in lungo e in largo, ma il primo viaggio insieme è stato in Grecia. Ogni anno ci ritorniamo per visitare una nuova isola.

L’ex tronista parla del viaggio di nozze che faranno quest’inverno:

Quello vero lo faremo a dicembre. La nostra idea è andare in California. Presto però partiremo per Fuerteventura, ma sarà un viaggio di lavoro per Simone.

Angela però non abbandonerà il suo lavoro dopo il matrimonio:

La gente maligna che, ora che ho sposato Simone, mi sono sistemata. Ma io continuerò a lavorare. E questa ne è la prova: il giorno dopo il matrimonio sono andata a fare una sfilata.

Chissà che i neo sposi non approfittino del viaggio di nozze per allargare la famiglia.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>