Uomini e Donne puntata 4 novembre 2011: Cristian e le sue cristianate

di Rachele Amigoni 1

Arriva l’ultima puntata della settimana di Uomini e Donne, dedicata interamente al trono blu e agli avvenenti Cristian Galella e Francesco Monte, star di questa stagione.

S’inizia subito con l’esterna tra Cristian e Sally: tranquilla in un primo momento, fa calare il gelo in studio dopo pochi minuti. Infatti, il bel Galella, saputo che la corteggiatrice ha una figlia, decide di non continuare la conoscenza, dicendosi non pronto a sobbarcarsi un tale impegno. Questa reazione, ovviamente, manda in lacrime Sally che annuncia di voler tornare a casa ma, all’ultimo, Cristian le chiede di rimanere.

Si passa poi a Pamela: interessata unicamente a Francesco, accetta di fare un’esterna con Cristian per accontentare Monte. Esterna che diventa un fiasco, in quanto Galella non si presenta e lascia Pamela forse un po’ amareggiata ma, sicuramente, ancora meno interessata al tronista di quanto non lo fosse prima.

Da Pamela a Tara il passo è breve. La bella ragazza, infatti, ammesso di essere entrata nel programma per Cristian, è protagonista di un’esterna più che scottante con Francesco, cosa che alza polveroni e discussioni nel salotto di Maria De Filippi.

Ovviamente, ci sono altre corteggiatrici interessate a spiccare. Ecco, quindi, il turno di Maria, simpatica mora che, uscendo con Cristian, gli fa una descrizione dettagliata delle altre ragazze, definendole false e arriviste. Cosa che crea un’accesa discussione tra Tara e Maria, con parole urlate e offese appena sfiorate.

La puntata si conclude così con l’arrivo, in più, di nuove corteggiatrici, quasi a dire che si, il gioco si sta facendo duro. La vera domanda è, però, un’altra: le ragazze sono davvero pronte a giocare?

Commenti (1)

  1. Non penso che cristian ha sbagliato e non volere tanta responsabilità con bambini im mezzo. Ma perchè ha cambiato idea così veloce? La ragazza non capisco perchè è rimasta? Uno dice in tua faccia che non si sente pronto per affrontare la situazione, tu piangi si dice ofesa e ancora rimane?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>