Uomini e donne, riassunto trono over: la storia tra Antonio ed Elga non funziona

di Redazione 2

Dopo il consueto inizio con i saluti di Rosetta e il ballo di Angela favolosa cubista, Maria De Filippi introduce Santo nello studio di Uomini e Donne. L’uomo si è già presentato nelle scorse puntate ed ha discusso con Edda perché è alla ricerca di donne molto giovani, pur avendo superato gli 80.

La pretesa sembra essere non solo di Santo, che fa pure confusione tra le sue corteggiatrici. Dopo aver mandato via Fanny, dice di rivolerla indietro, ma quando lei arriva in studio dice “Non era questa!“, non ricordandosi nemmeno il volto della sua corteggiatrice. La polemica è servita, e viene fomentata dall’arrivo di Carmine, novantenne lucano che si proclama ancora virile, anche lui alla ricerca di donne giovani.

Ernesto sceglie di continuare a corteggiare Maria Luisa, una delle pretendenti di Santo, sebbene lei sia stata molto chiara nei suoi confronti. Enza invece punta tutto su Carmine, i due decidono di conoscersi meglio, mentre Mario dice la sua sugli uomini che pretendono ragazze giovani, pur non avendo più l’età per avere certe pretese. Per Enza è arrivato un signore, Santo, che si definisce un “ragazzo semplice” e che alla fine balla con Fanny.

Tra i nuovi arrivi c’è Giuseppe, alto più di due metri, 44 anni, separato e con figli, incuriosito da Tiziana e Rossella. Andrea invece ha 45 anni e sceglie di ballare con Barbara, mentre Giuseppe balla con Tiziana.

Antonio ed Elga si sono frequentati per due settimane, si sono anche baciati. Lui spende tante belle parole per Elga ma a quanto pare le cose dopo non sono andate bene, non c’è stata l’attrazione che si aspettavano. Elga sostiene che Antonio si comporti in modo non consono per l’inizio di una relazione, lui continua a ribadire quanto lei sia intelligente e bella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>