Valerio Scanu descrive Per tutte le volte che

di Diego Odello 2

Valerio Scanu parla specificatamente della canzone che porterà a Sanremo, Per tutte le volte che (fonte Tgcom):

E’ un brano di notevole difficoltà vocale, ma al tempo stesso di un’immediatezza unica.

Il cantante sardo racconta come gli è venuta l’idea di proporre al Festival proprio la canzone di Pierdavide Carone:

Ci siamo incontrati e abbiamo lavorato assieme sulla canzone. Pierdavide l’ha adattata alla mia vocalità. Ho ascoltato la canzone un giorno per caso, prima di prendere l’aereo. Una volta arrivato a destinazione mi sono accorto che la canticchiavo. Mi era rimasta impressa, per questo ero molto contento che la canzone prescelta sia stata questa.

Valerio descrive nei minimi particolari ciò che il brano riesce a trasmettere e come:

Ogni volta che lo canto penso alle strofe, così sussurrate, a volte timidamente, in altri punti con la voce che quasi tradisce rabbia, per poi esplodere nel ritornello. E‘ come osservare un piccolo mondo con i dettagli e i particolari di ogni giorno, i fastidi, i litigi, le cose brutte, rappresentati nelle strofe, e poi i ritornelli con lo sguardo che invece può spaziare.

Commenti (2)

  1. Complimenti, Valerio, per il tuo grandissimo talento e in bocca al lupo!

  2. Valerio è stato magnifico, la canzone di pierdavide è bellissima se la ascolti più di una volta xkè quando ho sentito Valerio cantarla ho dtt è orribile ma dp averla ascoltata 1 altra volta mi è rimasta in mente e soprattutto quello ke dice vale è vero per tutte le volte ke è davvero difficile!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>