Vittoria Belvedere – Stefano Di Filippo, Ballando con le stelle 2011

di Redazione Commenta

Vittoria Belvedere, è una delle concorrenti di Ballando con le stelle 7. Nata a Vibo Valentia, all’età di nove anni si trasferisce con la famiglia a Vimercate, nel Milanese. Comincia a lavorare come modella già a 13 anni. La sua carriera d’attrice inizia a diciotto anni, quando a Roma conosce l’agente Paola Petri, che le consiglia d’intraprendere la carriera cinematografica. Lavora nel cinema ma soprattutto in televisione, dove nel 1993 appare nelle miniserie tv Delitti privati, Piazza di Spagna e La famiglia Ricordi.

L’esordio al cinema è dell’anno precedente con In camera mia e Oro. Tra gli altri film a cui ha preso parte ricordiamo: La spiaggia (1999), Si fa presto a dire amore (2000),  La lettera (2004), Viaggio in Italia – Una favola vera (2007). Nel 2002 presenta il Festival di Sanremo con Pippo Baudo e Manuela Arcuri. Nel 2003 inoltre, debutta nelle vesti di cantante nella canzone Mi Manchi già in duetto con Gaetano Curreri , leader degli Stadio.

Numerose le fiction tv di successoin cui ha lavorato come protagoinista, tra cui: Lui e lei e Lui e lei 2 (1998–1999); Le Ragazze di piazza di Spagna, replicate per tre stagioni (1998-2000); L’uomo che piaceva alle donne – Bel Ami (2001), San Giovanni – L’apocalisse (2002); Augusto (2003); Rita da Cascia (2004), nel ruolo della santa; Padri e figli e Giovanni Paolo II, entrambe del (2005); Nati ieri (2006) e Enrico Mattei – L’uomo che guardava al futuro (2009), Crimini 2: Cane nero (2009) Angeli e diamanti (2010). E’ stata, inoltre, protagonista di lavori teatrali, cortometraggi e videoclip. E’ sposata e ha tre figli.

Il suo maestro è Stefano Di Filippo (ex istruttore di Anna Falchi), che si è aggiudicato i primi posti nelle più importanti competizioni internazionali ed e’ l’attuale campione del mondo. Nei pochi momenti liberi ama rilassarsi a casa, in famiglia o in compagnia degli amici. Ama collezionare e indossare orologi da polso e ha una innata dedizione per la casa, tanto che se non avesse assecondato la passione per la danza sarebbe sicuramente diventato imprenditore o agente immobiliare. Stefano ha soprattutto un grande sogno: quello di “essere ricordato come grande ballerino”.

{democracy:331}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>