X Factor 6, i Fréres Chaos incidono il loro indedito, Coltiva l’inverno

di Redazione Commenta

Spread the love

Archiviate, ma anche no, le polemiche seguite alla loro eliminazione i Frères Chaos non mancano di aggiornare i propri fan sulla registrazione del loro primo attesissimo inedito e sui loro rapporti con Arisa.Fabio, in un messaggio su Facebook, parla del loro inedito:

Mi sono svegliato da pochi minuti. Ho passato una delle notti più distruttive ma al tempo stesso belle della mia vita. Abbiamo iniziato a lavorare in studio al nostro primo inedito Coltiva l’inverno con la Sony e il nostro direttore artistico Pico. Il brano è composto da me e mia sorella come ho detto ieri al punto Enel e a radio deejay ed è prodotto dal grande Vernetti. Sono molto felice di come stiamo lavorando. A breve vi ringrazierò tutti per quello che ho sentito da parte vostra nei nostri confronti durante il percorso di X Factor. Ribadisco le mie scuse per i modi con cui ho agito, potevo spiegare il mio pensiero diversamente. Ora torniamo al lavoro. Vi abbraccio caoticamente, Fabio, stay chaos

Il cantante ribadisce il loro amore per Arisa:

Ciao ragazzi, in molti per messaggio mi state chiedendo del mio rapporto con Arisa dopo il finale di giovedì. Vi spiego: io ho visto correre lei verso di noi e ho messo le mani avanti come per dire “ari non hai capito, siamo stati noi gli eliminati”, poi sono andato da Morgan e poi ancora da Tommassini per salutarli. Speravo di ritrovarla dopo Ari per parlare di tutti i momenti che abbiamo passato ma finito l’Extra factor non abbiamo avuto la possibilità di rivederci. Il giorno dopo comunque ci siamo sentiti per telefono e voglio dirvi che i Freres Chaos amano Arisa e viceversa. Lei è la nostra madre artistica, lei ci ha costruiti, lei ha dato il sangue per noi nelle assegnazioni, nei momenti di gioco, nei momenti di difficoltà rendendoci sempre partecipi con lei nelle varie scelte. La amiamo per il suo cuore, puro e vero, senza coloranti e additivi e resteremo in contatto anche dopo X Factor. Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>